rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
Attualità

Mascherina obbligatoria anche all'aperto e raccomandazione alla cautela: l'ordinanza del sindaco di Chieti

Sono esentati i bambini sotto i 6 anni, le persone diversamente abili e chi è impegnato in attività sportiva o motoria

Entra in vigore lunedì (6 dicembre) l'ordinanza firmata stamani dal sindaco di Chieti, Diego Ferrara, che prevede l'obbligo di indossare la mascherina anche all'aperto, su tutto il territorio comunale, fino al 31 dicembre (data di scadenza dello stato di emergenza da parte del Governo), salvo successive proroghe. Un obbligo che non fa distinzioni tra centro e periferie. 

Sono esentati dall'obbligo di indossare il dispositivo di protezione i bambini di età inferiore ai 6 anni, le persone con patologie o disabilità incompatibili con l'uso della mascherina e quelle che devono comunicare con un disabile in modo da non poter far uso del dispositivo, coloro che stanno svolgendo attività sportiva e/o motoria all’aperto.

“Una scelta dettata dalla necessità di tutelare la popolazione in un momento di ripresa del virus e di garantire alle attività cittadine di poter svolgere il proprio lavoro in sicurezza –  spiegano il sindaco Diego Ferrara e l’assessore al Commercio Manuel Pantalone - L’ordinanza nasce da questo, confortata dal parere del Comitato di ordine e sicurezza pubblica con cui abbiamo condiviso la scelta, adottata anche in tantissime altre città italiane, specie in vista delle nuove disposizioni governative che entreranno in vigore da lunedì. Non si tratta di una prescrizione, ma di una tutela, rivolta ai luoghi dove c’è la vita, non per limitarla, ma perché vi fluisca in sicurezza. A tale proposito invitiamo gli esercenti, soprattutto i ristoratori, a controllare il possesso del greenpass dei frequentatori, al fine di agevolare questa azione". 

L'obiettivo del provvedimento è assicurare maggiore tutela possibile nelle festività natalizie, "periodo - osservano gli amministratori - in cui i flussi di gente in città aumentano e i luoghi più frequentati possono diventare anche di rischio, senza opportuna protezione, a causa della difficoltà a garantire il distanziamento interpersonale. La nostra intenzione è quella di tutelare il Natale di tutti, non a caso abbiamo messo in cantiere iniziative volte a celebrarlo, con l’ordinanza rendiamo più stringenti le tutele, allo scopo di prevenire ogni ulteriore evoluzione negativa del quadro pandemico nel territorio comunale e di restare vittime di una ulteriore nuova ondata del virus”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mascherina obbligatoria anche all'aperto e raccomandazione alla cautela: l'ordinanza del sindaco di Chieti

ChietiToday è in caricamento