Morì all'improvviso durante l'emergenza sanitaria: una messa per ricordare l'autista della Croce Gialla Cocco

I colleghi soccorritori invitano tutti coloro che lo conoscevano a partecipare alla celebrazione nella chiesa di Santa Rita, a Lanciano

È scomparso all'improvviso, a marzo, durante l'emergenza Covid, per cui la sua Lanciano non ha potuto dargli l'ultimo saluto che avrebbe meritato. Ora che il peggio è passato, i familiari hanno organizzato un messa di suffragio per ricordare Carlo Cocco, l'autista della Croce Gialla morto proprio mentre era in servizio. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La celebrazione è in programma domani (sabato 4 luglio), alle ore 17, nella chiesa dello Spirito Santo, nel quartiere Santa Rita. E i colleghi della Croce Gialla, insieme ai familiari, invitano tutti coloro che lo conoscevano a rendergli il giusto omaggio. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Una bimba abruzzese disegna il nuovo peluche venduto da Ikea

  • Negozio di abbigliamento cerca personale per imminente apertura al Megalò

  • VIDEO - Facevano acquistare alla Asl protesi a prezzo gonfiato: quattro persone arrestate e 2 medici sospesi

  • Firmato il nuovo Dpcm: tutti i divieti e le restrizioni in vigore per un mese

  • Serve clienti al bancone dopo le 18: barista sanzionato dai carabinieri

  • Il Comune di Chieti procede con le assunzioni: 12 figure entro fine anno

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ChietiToday è in caricamento