rotate-mobile
Attualità

Marsilio in campo a Piana Vincolato con la società di basket in carrozzina Amicacci Abruzzo

Un’esperienza particolare che il presidente ha voluto vivere in occasione di una esibizione della gloriosa società di Giulianova, vice campione d’Italia di basket in carrozzina

Mattinata inconsueta per il presidente della Regione Abruzzo Marco Marsilio, che questa mattina ha indossato pantaloncini e scarpe sportive. Il governatore è sceso in campo, a Chieti, sul parquet del palazzetto di Piana Vincolato, con la maglietta dell’Amicacci Abruzzo per giocare a basket in carrozzina e misurarsi contro atleti che disputano il massimo campionato di questa disciplina.

Un’esperienza particolare che il presidente ha voluto vivere in occasione di una esibizione della gloriosa società di Giulianova, vice campione d’Italia di basket in carrozzina, sia per onorare una realtà che porta in giro per l’Italia e per l’Europa il nome dell’Abruzzo sia per sposare uno straordinario progetto di inclusione sociale nato nel 1984.

Era il memoriale “Duccio Piras”, un evento che unisce la compagine sportiva, il Comune e la Regione per ricordare uno sportivo, soprattutto un allenatore che ha dato tanto al basket in carrozzina, sia come autore di numerosi manuali, tra cui quello scritto nel ’99, “Basket in Carrozzina”.

Marsilio, abbandonate per circa un’ora giacca e cravatta, è tornato, dopo molti anni, a riassaporare l’emozione della palla a spicchi cimentandosi con impegno in uno dei due quintetti dell’Amicacci che si sono fronteggiati a Chieti ed è anche riuscito a mettere a segno un canestro, poi risultato decisivo nell’economia dell’incontro.

“Per me è stata davvero una giornata particolare ed emozionante – ha commentato – sia per vivere meglio che per capire meglio. Non capita certo tutti i giorni di mettersi nei panni di persone, in questo caso atleti di basket in carrozzina, che vivono la loro condizione di diversamente abili con dignità e orgoglio dimostrando a tutti che le differenze fisiche non solo possono non rappresentare un freno allo svolgimento di una vita normale ma che, anche nello sport, non impediscono a questi giocatori di esprimere il loro enorme potenziale tecnico e fisico. Li ringrazio  e ringrazio l’Amicacci per avermi regalato questa opportunità”.

Marsilio ha poi ricordato la scelta della società giuliese di chiamarsi, da quest’anno, Amicacci Abruzzo e di portare sulle magliette il logo turistico della Regione.

“Per noi è davvero un onore ed un privilegio avere visibilità e promuovere la nostra immagine in Italia e negli altri Paesi europei – ha concluso il presidente – grazie ai colori di questa squadra che, da molto tempo, vanta una dimensione internazionale”.

All’esibizione erano presenti anche il presidente del consiglio regionale, Lorenzo Sospiri, il consigliere regionale, Mauro Febbo, l’assessore comunale di Chieti, Manuel Pantalone, e tecnici e giocatori della Magic Chieti che milita nel campionato di basket maschile di serie C Gold.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Marsilio in campo a Piana Vincolato con la società di basket in carrozzina Amicacci Abruzzo

ChietiToday è in caricamento