rotate-mobile
Attualità Vasto

Lo sportello gratuito per il diritto alla salute ottiene la prima vittoria, fissata una prestazione sanitaria urgente entro 10 giorni

Il paziente, a cui il medico aveva prescritto una visita e un esame specialistico urgenti, si è sentito rispondere che il primo posto disponibile sarebbe stato fra 7 mesi, ma ha presentato ricorso, ottenendo un appuntamento a breve

Prima vittoria del Coordinamento vastese per il diritto alla salute, nato da pochi giorni nella Casa del popolo La Conviviale di Vasto. Si tratta di uno sportello gratuito per fronteggiare le liste d'attesa. L'iniziativa raccoglie le segnalazioni dei cittadini, aiutandoli a preparare un ricorso per affermare il proprio diritto alla salute. 

E ora, a pochi giorni dall'avvio dello sportello di assistenza sanitaria per il rispetto delle tempistiche massime per l'accesso alle prestazioni mediche stabilite dalle ricette del medico di base, come fa sapere La Conviviale, è stato già ottenuto il riconoscimento di un diritto fondamentale inizialmente negato a un paziente.

Infatti, un cittadino che avrebbe dovuto eseguire un elettrocardiogramma e una visita cardiologica prescritti dal medico di base con classe di priorità B, ovvero con tempo massimo di attesa di 10 giorni, recatosi al Cup per la prenotazione della visita, si è visto rispondere che il primo posto disponibile sarebbe stato a ottobre, cioè tra sette mesi. Il paziente allora si è rivolto allo sportello gratuito di assistenza sanitaria, tramite il quale è stato immediatamente presentato reclamo alla Asl Lanciano-Vasto-Chieti chiedendo il rispetto del diritto all'assistenza sanitaria e, dunque, la prestazione della visita medica entro e non oltre 10 giorni.

La Asl, così, visto il reclamo previsto per legge, è stata obbligata a fissare una data per la visita cardiologica e l'elettrocardiogramma entro 10 giorni.

"Vogliamo ricordare - si legge in una nota della Casa del popolo La Conviviale di Vasto - che i tempi di attesa oltre le tempistiche previste dalla ricetta medica, nonché le agende bloccate, o l'offerta della prestazione sanitaria fuori l'ambito territoriale rappresentano violazioni di legge nonché procedure incostituzionali. Il diritto alla salute, infatti, non può essere lasciato alla mercé della sanità privata, ma va garantito a tutti e tutte, entro le tempistiche previste dal medico di base. Invitiamo chiunque si trovi nelle condizioni di non riuscire ad accedere alle prestazioni sanitarie entro i tempi previsti dalle ricette mediche a rivolgersi al nostro sportello per avanzare reclamo e richiedere la prestazione sanitaria".

Il coordinamento vastese per il diritto alla salute si trova alla Casa del Popolo La Conviviale, in corso Dante 50/52 a Vasto, ed è aperto il lunedì, dalle 9 alle 11, e il mercoledì, dalle 17 alle 19. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lo sportello gratuito per il diritto alla salute ottiene la prima vittoria, fissata una prestazione sanitaria urgente entro 10 giorni

ChietiToday è in caricamento