rotate-mobile
Sabato, 15 Giugno 2024
Attualità Archi

A buon punto i lavori sulla tratta storica ex Sangritana: Tua punta a riattivare il trasporto passeggeri

Proseguono i lavori di adeguamento infrastrutturale tra le stazioni di Archi e Bomba, finanziati con 500mila euro. Obiettivo di Tua è riattivare il treno passeggeri fino a Castel di Sangro

Proseguono i lavori di adeguamento infrastrutturale sulla tratta storica ex Sangritana, che collega Archi a Castel di Sangro.

In località Isca d’Archi, stazione d’incrocio tra le stazioni di Archi e Bomba, è in fase conclusiva la posa dei nuovi deviatoi sul piazzale. La stessa tipologia di lavori è stata già completata nella stazione di Archi.

Questi lavori sono propedeutici alla riattivazione della tratta storica che dal mare, da Fossacesia, porta fino a Castel di Sangro.

Gli interventi, finanziati con 500mila euro di fondi Par Fsc 2021/2027, consistono, oltre alla sostituzione dei deviatoi nelle stazioni di Archi e Isca d’Archi, nella revisione generale di tutto l’armamento ferroviario.

La attività ferroviarie, avviate lo scorso mese di febbraio, proseguono con l’obiettivo finale di ripristinare la tratta per il trasporto passeggeri. Non a caso Tua, nel luglio 2022, ha già effettuato una corsa pilota di tipo turistico, allo scopo di portare i turisti dal mare verso il lago di Bomba e verso l'entroterra.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A buon punto i lavori sulla tratta storica ex Sangritana: Tua punta a riattivare il trasporto passeggeri

ChietiToday è in caricamento