rotate-mobile
Attualità Lanciano

Pochi agenti per la vigilanza davanti alle scuole, a Lanciano arrivano i "nonni vigili"

Approvato in consiglio comunale il regolamento che istituisce la figura del "nonno vigile": pensionati o inoccupati, tra 50 e 75 anni, potranno offrirsi volontari per tutelare gli alunni all'entrata e all'uscita da scuola

Il Comune di Lanciano ha istituito la figura del 'nonno vigile' per rafforzare il sistema di sicurezza intorno alle scuole e sopperire così alla carenza di vigili che non consente di assicurare sempre il servizio davanti ai plessi scolastici.

Nell'ultimo consiglio comunale di luneì è stato, infatti, approvato a maggioranza (la minoranza aveva precedentemente abbandonato l'aula, in polemica) il regolamento che fissa requisiti e caratteristiche del servizio.

“Andiamo finalmente ad istituire anche nella nostra città la figura del nonno vigile – ha illustrato il documento l'assessore a mobilità e traffico Paolo Bomba – che dà la possibilità di coinvolgere pensionati o inoccupati a fungere da supporto per gli ingressi nelle scuole attraverso un servizio gratuito di volontariato. I volontari dovranno avere un'età fra 50 e 75 anni. Su proposta della minoranza in commissione, abbiamo deciso di abbassare l'età minima da 65 a 50 anni, poiché si è convenuto insieme che gli ex esponenti delle forze dell'ordine, ad esempio, vanno in pensione abbastanza presto”.

I nonni vigili saranno impiegati in un servizio quotidiano di sorveglianza presso le scuole, agli orari di ingresso e uscita, e in prossimità di parchi, giardini comunali, campi sportivi. Il Comune formerà con l'ausilio della polizia municipale i volontari, che al termine del corso saranno sottoposti a colloquio attitudinale. “Li doteremo anche di assicurazione qualora dovesse succedere qualcosa durante l'espletamento del servizio – ha aggiunto l'assessore Bomba – L'obiettivo è favorire anche una funzione di socializzazione tra giovani generazioni e persone più anziane”.

Alla stesura del regolamento, portato avanti dalla consigliera Paola Memmo (Lega), hanno collaborato anche l'assessorato alla sicurezza, in capo a Tonia Paolucci, e la polizia municipale con il comandante Guglielmo Levante.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pochi agenti per la vigilanza davanti alle scuole, a Lanciano arrivano i "nonni vigili"

ChietiToday è in caricamento