Palazzi da abbattere a Santa Maria: il sindaco incontra una delegazione di residenti

"Il Comune farà la sua parte per risolvere rapidamente il problema", ha assicurato il sindaco ai cittadini

Il sindaco Diego Ferrara ha incontrato oggi in Comune una delegazione dei residenti dei palazzi Trinchese e Panoramico, che dovranno essere abbattuti per via dei gravi problemi di stabilità. Alla riunione hanno partecipato anche il vice sindaco Paolo De Cesare e l'assessore ai Lavori pubblici Stefano Rispoli.

Il primo cittadino si è impegnato ad "arrivare a una soluzione rapida del problema. Abbiamo ascoltato le istanze dei cittadini - spiega - molti in difficoltà per via degli oneri concessori e a causa delle spese che devono sostenere per vivere sotto un tetto che non ha problemi come quello che hanno dovuto lasciare".

"Con l’incontro - aggiunge Ferrara - abbiamo investito la struttura comunale della questione, confermando l’imminenza dei lavori sul Trinchese e in modo da percorrere la via di possibili riduzioni o ipotesi di rateizzazione degli importi legati alla costruzione. Il Comune non vuole in nessun modo essere di ostacolo ai progetti di consolidamento e ricostruzione dei palazzi della zona e farà la sua parte, affinché si arrivi a una rapida ricostruzione e soluzione dei problemi".

"Una volta eletti ci siamo inoltre subito adoperati anche per stringere i tempi della concessione edilizia che consentirà di procedere anche sul palazzo Panoramico, l’atto è pronto e confidiamo in tempi brevi di vedere il cantiere. Condivideremo un percorso di pieno dialogo su questo tema - conclude il sindaco - perché ci rendiamo conto della portata della situazione. A tale proposito abbiamo anche ricordato alla delegazione che le tasse sulle proprietà non sono dovute, in quanto sospese a causa degli interventi da compiere e lo saranno fino a tutto il periodo di ricostruzione in base a un’ordinanza già vigente”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'Abruzzo cambia idea: "Ritorno in zona arancione dal prossimo 4 dicembre"

  • L'Abruzzo non uscirà dalla zona rossa il 4 dicembre: manca solo l'ufficialità

  • Nuove assunzioni alla De Cecco dal 2021: ecco il piano industriale

  • Covid-19: cambia lo scenario in Italia, ma l'Abruzzo resta 'rosso'

  • Abruzzo in zona rossa fino al 10 dicembre in base al decreto ma si prova ad anticipare

  • Esercenti disperati per la perdita del ponte dell’Immacolata: "Abruzzo unica regione rossa: ristori subito"

Torna su
ChietiToday è in caricamento