menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cento anni dalle stimmate di Padre Pio: fra Emiliano ospite a "La vita in diretta"

Frate Emiliano Antenucci ospite della trasmissione su Raiuno dedicata al Santo di Pietrelcina: "Se uno è innamorato di Dio, il profumo delle rose lo sente nel cuore"

Nella puntata di ieri (giovedì 20 settembre) de "La vita in diretta" su Raiuno dedicata ai cento anni dalle stimmate di Padre Pio a celebrare il santo di Pietrelcina c'era anche frate Emiliano Antenucci.

Il giovane frate dell'ordine dei frati Minori Cappuccini, missionario della Misericordia nominato da papa Francesco a tempo indeterminato nel convento di Guardiagrele, già frate nella chiesa di Mater Domini a Chieti, ha avuto ampio spazio nel talk condotto da Francesca Fialdini. Mentre sullo schermo scorrevano le immagini di Elio Stelluto, fototografo di Padre Pio, il frate abruzzese ricordava amorevolmente il santo nel centenario della comparsa delle stimmate e poco prima del 50esimo anniversario della morte, tracciando un ritratto per la santità fatto di fede, speranza e carità.

"Tanta gente sente il profumo delle rose, ma io credo che se uno è innamorato di Dio il profumo delle rose lo sente nel cuore" ha detto fra Emiliano ricevendo scroscianti applausi.

E quando si è parlato della lotta di Padre Pio contro i demoni, il frate non ha avuto dubbi: "Il demonio è colui che fa spegnere le candele. Per fortuna poi arriva la Madonna, arriva Padre Pio che non fanno spegnerele candele. E la festa va avanti".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento