rotate-mobile
Venerdì, 27 Gennaio 2023
Attualità

Energia, Di Tizio (Wwf): "Sulle trivelle il governo Meloni sbaglia, punti sulle rinnovabili"

Sono almeno tre, secondo Di Tizio, i motivi per cui si tratterebbe di un errore

"Il governo Meloni dovrebbe fare quello che non hanno fatto i governi precedenti: scommettere sulle rinnovabili e cambiare l'approccio italiano al tema dell'energia, cosa che, negli ultimi anni, non è mai stata fatta con la giusta determinazione".

A dirlo, interpellato dall'Ansa, è il presidente nazionale del Wwf, Luciano Di Tizio, secondo cui "concedere nuovo spazio alle trivelle rappresenta un errore grossolano".

Sono almeno tre, secondo Di Tizio, i motivi per cui si tratterebbe di un errore: "il gas disponibile in Adriatico - dice - è di quantità limitatissime; in Italia vige un regime di concessioni per cui il gas non appartiene allo Stato da cui proviene, ma appartiene al titolare della concessione e lo Stato è quindi costretto ad acquistarlo; puntare sul gas significa tamponare il problema, ma non risolverlo".    

La soluzione, a detta del Wwf, è invece quella delle rinnovabili: "Puntando sulle rinnovabili, nello stesso lasso di tempo si avrebbero delle soluzioni che vanno verso il futuro. Tamponare significa guadagnare qualche mese. Scegliere la strada delle rinnovabili - conclude Luciano Di Tizio - significa cercare di risolvere il problema a lungo termine". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Energia, Di Tizio (Wwf): "Sulle trivelle il governo Meloni sbaglia, punti sulle rinnovabili"

ChietiToday è in caricamento