rotate-mobile
Attualità

Covid-19, i pensionati si rivolgono alla Asl: "Dopo la terza dose come proseguirà la campagna vaccinale per gli anziani?"

I rappresentanti dei pensionati di Cgil Cisl e Uil di Chieti chiedono un incontro al direttore Schael

I rappresentanti dei pensionati di Cgil Cisl e Uil di Chieti alla luce della somministrazione delle terze dosi anti-Covid chiedono al direttore generale della Asl, Thomas Schael di avere informazioni sul prosieguo della campagna vaccinale, sull'organizzazione del servizio rispetto agli anziani e ai fragili non deambulanti.

"Oggi - scrivono le sigle sindacali - l’emergenza sanitaria richiede impegni ed interventi realmente capaci di rassicurare e salvaguardare l’intera comunità e, per tale obiettivo, è fondamentale avere un piano vaccinale efficiente e ben organizzato, impostato sulla rapidità, puntualità ed universalità.
Ma è anche necessario che sia conosciuto, evidente e disponibile per l’intera cittadinanza. Auspichiamo accessi alla vaccinazione agevolati tra prenotati e non, una maggiore diffusione dei Centri Vaccinali rispetto alla prima fase, il rispetto degli orari di prenotazione e vaccini a domicilio per chi non può deambulare".

I sindacati chiedono un incontro da tenersi in tempi brevi "anche alla luce del fatto che non abbiamo nessuna conoscenza del piano sanitario territoriale, anche rispetto al Pnrr e le ingenti risorse che sono state stanziate per il potenziamento della medicina territoriale. È la prima volta che l’Italia ha tanti fondi a disposizione, un' occasione da non perdere per il nostro territorio, dopo oltre venti anni in cui si sono dimenticati e impoveriti i servizi territoriali. Queste scelte si sono dimostrate sbagliate ancora di più nella fase pandemica. La rete territoriale va potenziata".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid-19, i pensionati si rivolgono alla Asl: "Dopo la terza dose come proseguirà la campagna vaccinale per gli anziani?"

ChietiToday è in caricamento