Tutela degli animali per chi è in quarantena, Riccardo (Chieti Viva): "Istituire servizio CoviDog"

Il consigliere comunale chiede al Comune di attivare il servizio per aiutare la cura degli animali di persone costrette all'isolamento

"Istituire un servizio CoviDog anche a Chieti". Questa la proposta del consigliere comunale di Chieti Viva, Giampiero Riccardo che spiega come "per l’emergenza covid, che chiede ad un numero sempre maggiore di persone di rispettare il periodo di isolamento, a fronte del contagio del virus o di un contatto con una persona positiva, un’esigenza si è fatta sempre più rilevante: la cura degli animali".

Le persone in isolamento sono infatti impossibilitate ad uscire di casa e devono rispettare l’obbligo di non avere contatti esterni. "Se si considera, però, che il 70% dei teatini ha un animale in casa con delle proprie esigenze - spiega Riccardo - emerge chiara la situazione di difficoltà. Non tutti infatti hanno la possibilità di un giardino o di un terrazzo attraverso il quale sopperire a questi limiti di spostamento, e non tutti certo hanno le disponibilità economiche per poter pagare qualcuno che garantisca agli animali, soprattutto cani, la passeggiatina giornaliera per le loro esigenze primarie".

Riccardo spiega che "in molti Comuni italiani, tra cui la vicina Pescara, le amministrazioni locali hanno già attivato un servizio gratuito specifico per l’assistenza dei cani e dei gatti delle persone in quarantena o ricoverate in ospedale a causa del Covid-19. Molte le iniziative nate in forma spontanea a Chieti che si stanno interessando alla tematica della gestione degli animali “covid” per sopperire ad un silenzio amministrativo. Non in ultimo l’appello che ho ricevuto da un gruppo di cittadini, sensibile alla tematica, che cerca nuovi volontari e chiede una regolamentazione del servizio".

Il consigliere comunale propone "una convenzione tra Comune e associazioni che stabilisca l’iter da seguire per prendere in consegna l’animale. Una serie di protocolli univoci che accompagni i volontari affinché possano operare in tutta sicurezza e comprovare l’effettivo raccordo con l’ufficio competente comunale di riferimento. Come consigliere comunale insieme all'avvocato Rita Di Falco e a nome di Chieti Viva, sono pronto a collaborare pienamente con l’Amministrazione comunale per garantire anche a Chieti questo utile servizio. Un modo semplice ed efficace per mettersi a disposizione di chi vive momenti di difficoltà e preoccupazione, dando la certezza che i loro amici a quattro zampe sono in buone mani".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'Abruzzo cambia idea: "Ritorno in zona arancione dal prossimo 4 dicembre"

  • L'Abruzzo non uscirà dalla zona rossa il 4 dicembre: manca solo l'ufficialità

  • Nuove assunzioni alla De Cecco dal 2021: ecco il piano industriale

  • Covid-19: cambia lo scenario in Italia, ma l'Abruzzo resta 'rosso'

  • Abruzzo in zona rossa fino al 10 dicembre in base al decreto ma si prova ad anticipare

  • Dopo una telefonata gli clonano il numero e rubano 15 mila euro dal conto: denunciate

Torna su
ChietiToday è in caricamento