Martedì, 15 Giugno 2021
Attualità

Coronavirus, Guardiagrele tra i comuni più colpiti della provincia: partono i test di massa

La Asl ha previsto l'avvio dello screening di massa. Ieri cittadini positivi a quota 75

Screening di massa al via anche a Guardiagrele, dopo l'aumento dei casi positivi verificatosi negli ultimi dieci giorni.

75 il numero dei cittadini positivi alla data di ieri (6 gennaio), come riferito dal sindaco Donatello Di Prinzio (foto), che fanno di Guardiagrele una delle località più colpite della provincia di Chieti: l'ottava, per la precisione, secondo una relazione della task force della Asl Lanciano Vasto Chieti. Gli altri Comuni che complessivamente fanno registrare l’incidenza più alta sono Chieti, Lanciano, Vasto, Ortona, Francavilla al Mare, San Giovanni Teatino e San Salvo. 

L'attività di screening a tappeto verrà organizzata da subito: questa mattina è stato convocato il Coc comunale e martedì prossimo è prevista una riunione in prefettura per poter attivare lo screening che verrà realizzato con tamponi rapidi. "Purtroppo bisogna fare una fotografia immediata della situazione e bloccare le persone positive" ha precisato Di Prinzio "per poi completare la credibilità dei tamponi rapidi con quelli effettuati dalla Asl".

Aumentati, poi, i controlli in città, anche con l'ausilio della protezione civile. "Nonostante le restrizioni non tutti abbiamo capito la gravità della situazione" ha aggiunto il sindaco ricordando che proprio negli ultimi giorni si sono diffusi molti casi tra le famiglie.

"Un punto vaccinale sarà attivato in una seconda fase anche nel presidio di Guardiagrele, come richiesto ad Asl e Regione" anticipa il primo cittadino

Soddisfatto dell'imminente attivazione dello screening di massa il gruppo Guardiagrele il Bene in Comune che lo scorso 30 dicembre aveva segnalato alla Asl la gravità in città. "Una richiesta – precisano in una nota – che seguiva la proposta formulata dall’inizio di novembre con la quale si chiedeva di sottoporre a tamponi la popolazione scolastica. Nell’ultima decade di dicembre abbiamo però riscontrato un progressivo aumento dei casi, soprattutto in una contrada del comune, la presenza di alcuni casi della cosiddetta variante inglese e, infine, il manifestarsi di contagi all’interno del nostro ospedale, tra i pazienti e tra gli operatori. Il diritto alla salute richiede una attenzione continua che guardi ai numeri inquadrandoli nel panorama regionale e nazionale".

Questi i dati di ieri relativi ai contagi: con 9 casi in più, il numero dei cittadini positivi a Guardiagrele è salito a 75; sono invece 72 i cittadini sottoposti a quarantena in attesa dell’esito dei tamponi. I guariti sono però saliti a 100 (+3).

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, Guardiagrele tra i comuni più colpiti della provincia: partono i test di massa

ChietiToday è in caricamento