Coronavirus: aumento di 4 casi su 499 tamponi analizzati

I dati aggiornati in Abruzzo. Casi positivi a 3107

Soltanto 4 casi positivi in più al coronavirus in Abruzzo su un totale di 499 tamponi analizzati (0.8 per cento di positivi sul totale). Nella giornata di ieri (10 maggio) i positivi erano stati 17 su un totale di 1294 tamponi analizzati (1.3 per cento).

Lo comunica il Servizio Prevenzione e Tutela della Salute dell’Assessorato regionale alla Sanità nel bollettino odierno. I casi positivi in totale sono 3107, inclusi 366 pazienti deceduti: +7 rispetto a ieri.

I 4 casi di oggi si riferiscono tutti alla Asl di Pescara. Invece del totale dei positivi, 243 si riferiscono alla Asl Avezzano-Sulmona-L’Aquila, 772 alla Asl Lanciano-Vasto-Chieti, 1448 alla Asl di Pescara e 644 alla Asl di Teramo.

Per quanto riguarda i ricoveri in Abruzzo ad oggi 231 pazienti (-2 rispetto a ieri) sono in terapia non intensiva (28 in provincia dell’Aquila, 86 in provincia di Chieti, 92 in provincia di Pescara e 25 in provincia di Teramo), 9 (- 1 rispetto a ieri) in terapia intensiva (2 in provincia dell’Aquila, 0 in provincia di Chieti, 4 in provincia di Pescara e 3 in provincia di Teramo).

Gli altri 1369 (-59 rispetto a ieri) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl (43 in provincia dell’Aquila, 478 in provincia di Chieti, 724 in provincia di Pescara e 124 in provincia di Teramo).

Sono invece ben 1132 i dimessi/guariti: 59 in più rispetto a ieri.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Primo giorno di zona rozza in Abruzzo": il post del Tg1 scatena l'ilarità dei social

  • La provincia di Chieti si spopola: Ortona e Lanciano perdono più abitanti

  • Zona rossa in Abruzzo: Marsilio ha firmato l'ordinanza

  • Zona rossa, si può fare la spesa in un altro Comune se si risparmia: le nuove indicazioni del Governo

  • Il Wwf conferma: "Lupi avvistati e fotografati nella periferia di Chieti"

  • Test sierologici in tutte le farmacie abruzzesi: si inizia da studenti e loro familiari

Torna su
ChietiToday è in caricamento