rotate-mobile
Attualità Vasto

Celebrazioni per il 4 novembre, il sindaco Menna: "Le recenti vicende belliche ci portano indietro di decenni"

Il primo cittadino vastese è intervenuto alla festa delle forze armate

"Le recenti vicende belliche ci portano indietro di decenni". Il sindaco di Vasto, Francesco Menna è intervenuto in piazza Caprioli e via Adriatica per le celebrazioni del 4 Novembre: giornata dedicata all’unità nazionale e alle forze armate.

Dopo aver deposto una corona d’alloro al monumento celebrativo del sacrificio dei caduti vastesi, nel suo intervento Menna ha citato l'ex presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano che spiegava come "lo strumento militare non è più chiamato a presidiare in armi confini e trincee contro genti considerate nemiche provenienti da un mondo visto come straniero ed ostile.

Al contrario, esso oggi costituisce componente primaria di un’azione complessa e costante che l'Italia, membro fondatore dell’Unione europea, conduce in seno alla Comunità internazionale, intervenendo sulle cause generatrici dei conflitti, attraverso la prevenzione, il controllo e la stabilizzazione due delle crisi che mettono in pericolo la sicurezza ed attentano ai diritti primari dell’uomo".

Sulla questione guerra Menna ha definito "preoccupanti le vicende belliche che in Ucraina, in Medioriente, in Africa sembrano oggi riportarci indietro di decenni, ad epoche che speravamo di aver lasciato definitivamente alle nostre spalle e di aver compiutamente consegnato alla storia".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Celebrazioni per il 4 novembre, il sindaco Menna: "Le recenti vicende belliche ci portano indietro di decenni"

ChietiToday è in caricamento