menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Vetrine allestite per onorare il "cocciamatte" Liborio: Lanciano celebra il libro Premio Campiello di Remo Rapino

L'iniziativa dell'agenzia Scribo, ideata per il "Carnevale di Liborio", sarà prolungata fino a fine febbraio grazie all'elevata adesione dei commercianti

Vetrine allestite con oggetti, accessori e parole che ricordano il "cocciamatte" Liborio, protagonista del romanzo Premio Campiello "Vita, morte e miracoli di Bonfiglio Liborio" (ed. minimum fax), del lancianese Remo Rapino. 

È l'iniziativa dell'agenzia Scribo, che ha proposto agli esercenti di Lanciano di omaggiare così un libro che tanto racconta della città e della sua storia. 

L'iniziativa rappresenta un’autentica novità nel campo della promozione del territorio, della lettura e al contempo delle attività commerciali che rappresentano il tessuto economico e sociale di una comunità. La fortunata esperienza letteraria che la città ha vissuto grazie alla storia di Liborio raccontata dalla penna di Remo Rapino, si traduce in modello di sviluppo a sostegno dell’economia locale caricandosi di ulteriore significato: Liborio, come la terra, martoriata da una pandemia, alla fine vince riscattandosi dalle sfortune e dalle difficoltà.

"La larga partecipazione delle varie attività che hanno aderito alla proposta di addobbare le proprie vetrine con oggetti cari al personaggio letterario capace di conquistare l'Italia intera con il suo vissuto, trasformandole in un percorso simbolico carico di significato - commenta l'assessora Marusca Miscia - è stata forte e sentita con oltre 40 attività aderenti: per questo vorrei esprimere un sentito ringraziamento a Giuseppina e Nicoletta Fazio di Scribo per averci proposto l'idea che abbiamo da subito sposato insieme all'assessora alla Mobilità Patrizia Bomba e all'Anxam con la sospensione dei parcheggi a pagamento per sabato 13 febbraio. Il grazie più grande va alle attività commerciali che hanno da subito con entusiasmo risposto all'invito di celebrare un carnevale inedito, che somiglia molto a quello di Liborio 'carnevale fuori, quaresima dentro'. Per raccogliere la crescente volontà di adesione che via via si sta manifestando, abbiamo deciso con l'agenzia Scribo di prorogare il periodo delle vetrine 'liboriesche', inizialmente limitato a questa settimana, a tutto il mese di febbraio. È una felice intuizione a sostegno del commercio attraverso la cultura ed in particolare la lettura, per questo invitiamo tutta la cittadinanza a scoprire con quanta originalità sono state allestite le vetrine in questo periodo difficile, sempre nel pieno rispetto delle normative in vigore per limitare il contagio", conclude l'assessora Miscia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È morto il notaio Giuseppe Tragnone: aveva 70 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento