Mercoledì, 16 Giugno 2021
Attualità

Affidare aree verdi e fontane ai cittadini che vogliono prendersene cura: allo studio un regolamento ad hoc

L'amministrazione chiederà alla commissione Regolamento di stilare una proposta per coordinare questa iniziativa

L'amministrazione comunale avvierà un percorso per regolamentare la condivisione con la cittadinanza della cura del verde pubblico e delle fontane cittadine. 

È la decisione, comunicata dal sindaco Diego Ferrara e dall'assessore all'Ambiente Chiara Zappalorto, presa dopo i sopralluoghi effettuati in questi tre mesi di governo, nel corso dei quali è emersa l'esigenza di una maggiore attenzione al decoro cittadino.

"Tantissime - spiegano gli amministratori - sono le segnalazioni e le istanze che ci vengono presentate proprio dai cittadini di tutto il territorio, molte riguardano lo stato delle aiuole, tante anche quello delle nostre fontane, non essendo l'ente in condizioni di poter provvedere a una manutenzione piena e ampia, a causa della situazione di difficoltà economica, ma anche per lo stato dell'organico del settore tecnico".

Ecco, dunque, l'idea di individuare una forma per far "adottare" ai cittadini la manutenzione di aiuole e aree verdi e delle fontane, così da offrire un vantaggio a tutta la comunità.

"Chiederemo appena possibile alla presidente della commissione Statuto e Regolamento, Barbara Di Roberto - aggiungono - di studiare un percorso che porti alla stesura di un vero e proprio regolamento attraverso cui operare e poi aprire, tramite bando, la via dell'adozione. In questo modo, non solo stimoleremo la partecipazione alla gestione della cosa pubblica, quale atto di contributo civico alla crescita della città, ma ne cureremo il decoro, rendendola più bella e consentendo a cittadini, associazioni, scuole, di occuparsi materialmente di un pezzetto di territorio o di una delle sue fontane".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Affidare aree verdi e fontane ai cittadini che vogliono prendersene cura: allo studio un regolamento ad hoc

ChietiToday è in caricamento