Mercoledì, 23 Giugno 2021
Attualità

Addetti vigilanza privata, nessun accordo: "Proclamato lo sciopero generale"

Domani 24 dicembre incroceranno le braccia gli addetti alla vigilanza provata dopo lo sciopero proclamato da Cgil, Cisl e Uil

Sciopero generale degli addetti alla vigilanza privata. Anche in Abruzzo i sindacati Cgil, Cisl e Uil hanno indetto per domani 24 dicembre lo sciopero della categoria.

"Ormai sono 54 mesi di trattative che purtroppo non hanno portato a nessun risultato - dicono i sindacati - non ci sono spazi per una trattativa, economica e normativa, che permetta di rinnovare un Ccnl fermo dal 2015 e che riguarda circa 100mila addetti alla sicurezza.
Anche l’ultimo incontro del 11 dicembre, ha dato esito negativo".

I sindacati lamentano che  da parte delle associazioni datoriale "non sono pervenute prooposte in tema del mercato del lavoro e orario di lavoro, senza contare l'indisponibilità delle imprese a discutere su incrementi di retribuzioni ferme da 5 anni e che vedono stipendi medi mensili di circa 1000-1200 euro netti. Da sempre, ma soprattutto nei mesi della pandemia, i lavoratori della vigilanza privata e addetti alla sicurezza hanno permesso il regolare funzionamento di enti pubblici, ospedali, presidi sanitari, imprese private, negozi ecc. garantendo a tutti: lavoratori, utenti e clienti condizioni di sicurezza".
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Addetti vigilanza privata, nessun accordo: "Proclamato lo sciopero generale"

ChietiToday è in caricamento