Tombesi, il nuovo anno inizia da Campobasso

Dopo due settimane di sosta, la squadra è pronta a tornare in campo. Contro il CLN Cus Molise prima gara dell’anno e del girone di ritorno. Renan Pizzo: “Sarà una gara difficilissima, ma siamo tutti pronti a dare battaglia”

Dopo due settimane di sosta, la Tombesi è pronta a tornare in campo per difendere in campionato i quattro punti di vantaggio sulla seconda in classifica. Il CLN Cus Molise è avversario ormai noto, seppur parzialmente cambiato dopo gli ultimi movimenti di mercato: battuti sia in campionato che in Coppa della Divisione con un doppio 2-1, i molisani hanno però dato sempre del filo da torcere ai gialloverdi e tutto lascia presagire che anche domani sarà una gara assai ostica. Tra i più positivi dell’ultima sfida del 2017, quella contro il Sagittario Pratola in Coppa Italia, Renan Pizzo è ora pronto a recitare un ruolo da autentico protagonista nel nuovo anno:

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Sì, contro il Sagittario ho giocato la mia miglior partita da quando sono arrivata alla Tombesi, ma punto a fare ancora meglio e so che posso dare di più. Mi serviva un po’ di tempo per riprendere il ritmo partita e anche per conoscere i miei nuovi compagni, ma ora mi sento meglio fisicamente e ho ritrovato lo spunto per saltare l’uomo in partita. In squadra mi trovo molto bene, ho trovato dei bravissimi ragazzi, tutti, che sono anche ottimi giocatori di calcio a 5. E avere un clima positivo è importante, perché ti dà ancora più voglia di venirti ad allenare e di dare il 100% in partita. A Campobasso sarà una partita difficilissima, ma siamo tutti pronti a dare battaglia. Io personalmente non conosco i nostri avversari, perché non ero ancora arrivato quando la Tombesi ci ha giocato contro, ma so che sono un’ottima squadra, uscita rafforzata dal mercato. Sono pronto a scendere in campo e a giocare anche tutti e quaranta i minuti, se occorre. Sono un tipo al quale non piace perdere nemmeno in allenamento, figuriamoci in partita: darò tutto quello che ho per questa maglia, a Campobasso e per tutta questa seconda parte di stagione”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: quali sono i sintomi, come si trasmette e i modi per tutelarsi dal contagio

  • Covid-19, il laboratorio dell'Ud'A di Chieti pronto per eseguire i test: si parte con gli operatori sanitari

  • Se ne è andata la professoressa Lea Curti Pancella

  • Coronavirus: 116 nuovi casi in Abruzzo, 40 in provincia di Chieti

  • Coronavirus: in 406 hanno segnalato il rientro in Abruzzo

  • Coronavirus: dimesso dall'ospedale un paziente trattato con il farmaco sperimentale Tocilizumab

Torna su
ChietiToday è in caricamento