rotate-mobile
Sport

Aprilia Chieti 0-0: cronaca|Si decide tutto all'ultima giornata

Manca ancora un punto ai neroverdi per raggiungere la qualificazione ai playoff. La vittoria del Teramo costringe Pepe e compagni a un ultimo sforzo, tra sette giorni, in casa contro l'Arzanese. Allo stadio Ricci di Aprilia è la noia a farla da padrona

Allo stadio Quinto Ricci di Aprilia va di scena uno dei match più noiosi della stagione con la formazione locale e il Chieti che si “accontentano” dello 0-0. Risultato di parità che alla vigilia della giornata odierna sembrava potesse andar bene, oltre che ai laziali, anche ai teatini per qualificarsi ai playoff. Invece, la vittoria del Teramo a Foligno e il pareggio tra L'Aquila e Poggibonsi, obbliga Pepe e compagni ad incamerare ancora un punto domenica prossima nella sfida interna con l'Arzanese. Per L'Aprilia invece il terzo posto può considerarsi ipotecato considerando la facile trasferta tra sette giorni sul campo della già retrocessa Aversa Normanna.

CRONACA

De Patre sceglie ancora il giovane Cappa tra i pali e schiera Rinaldi esterno alto di centrocampo al posto dello squalificato Gandelli. Difesa a tre composta da Di Filippo, Pepe e Gigli. Nei cinque di centrocampo non trova posto Mungo che siede in panchina. In avanti l'insostituibile coppia De Sousa-Alessandro.

La prima frazione di gioco è a dir poco soporifera: le due formazioni si affrontano senza mai affondare il piede sull'acceleratore, con i laziali che mantengono un atteggiamento accorto e puntano sul possesso palla, in attesa di un errore dei teatini o di uno spunto dell'attaccante Gomez.

L'unica occasione da rete però la confezionano proprio i neroverdi con De Sousa che ben servito da Alessandro conclude sull'esterno della rete.

SECONDO TEMPO

Nella ripresa De Patre varia il modulo di gioco passando al più collaudato 4-3-1-2 inserendo Cardinali al posto di Gigli e al quarto d'ora Mungo che rileva Vitone. Il match però prosegue sulla falsa riga del primo tempo, anzi con il passare del tempo la paura prende il sopravvento e le due squadre smettono praticamente di giocare. Il triplice fischio dell'arbitro Piscopo è quasi una liberazione per gli spettatori presenti.

Si decide tutto nell'ultima di campionato, dunque, nel match casalingo contro l'Arzanese che non ha più nulla da chiedere a questo campionato. Con un pareggio il Chieti si assicurerebbe la partecipazione ai playoff, ma non sarà il caso di fare calcoli. L'obiettivo è vincere per andarsi a prendere questi spareggi che, per quanto dimostrato durante tutto l'arco della stagione, la formazione guidata da mister De Patre merita indiscutibilmente.

TABELLINO

APRILIA (4-3-2-1): Di Vincenzo; Corsi, Mariotti, Sembroni, Frigerio; Sassano (dal 20'st Marfisi), Amadio, Croce; Criaco (dal 40'st Comini), Gomes (dal 16'st Calderini), Ferrari
Allenatore: Paolo Favaretto
In panchina: Caruso, Cane, Carta, Ferri Marini

CHIETI (3-5-2): Cappa; Di Filippo, Pepe, Gigli (dal 1'st Cardinali); Bigoni, Verna, Vitone (dal 15'st Mungo), Del Pinto, Rinaldi; Alessandro, De Sousa
Allenatore: Tiziano De Patre
In panchina: Feola, Barbone, Capogna, Berardino, La Selva

Arbitro: Fabio Piscopo di Imperia (Rugino di Siena e Cinquini di Firenze)
Espulsi: nessuno
Ammoniti: Corsi (A, 11'pt), Pepe (CH, 37'pt), Gomes (A, 1'st), Cardinali (CH, 4'st), Croce (A, 9'st), Rinaldi (CH, 46'st)
Recupero: 0'pt, 3'st

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aprilia Chieti 0-0: cronaca|Si decide tutto all'ultima giornata

ChietiToday è in caricamento