rotate-mobile
Salute Centro Storico / Viale Principessa di Piemonte

Nella sede Avis di Chieti si parla di medicina nell'antichità con il professor Capasso

Gli “incontri del lunedì dell’Avis”, a cura di Aurelio Bigi: l'appuntamento è per il 23 gennaio nel salone in via Principessa di Piemonte

La medicina nell’antichità è l’argomento dell’incontro in programma lunedì 23 gennaio nella sede Avis di Chieti, in via Principessa di Piemonte.

A parlarne sarà il professor Luigi Capasso, antropologo, direttore del museo universitario di Chieti e docente del Dipartimento di medicina e scienze dell’invecchiamento dell’università G. d’Annunzio. L’appuntamento è inserito fra gli “incontri del lunedì dell’Avis”, a cura di Aurelio Bigi con le collaborazioni della Scuola di studi umanistici e del DiLass dell'università G. d’Annunzio.

L’uomo ha dedicato grande attenzione alla cura e al benessere di se stesso e dei suoi simili, sin dai tempi molto antichi. Vi sono tracce di interventi curativi sugli esseri umani sin dal neolitico e cioè da 7-8 mila anni or sono. Vi sono anche tracce complesse che mostrano come la cura della salute prevedeva già interventi chirurgici e l’uso di farmacopea anche molte migliaia di anni or sono. Alla fine di questo percorso, il professor Capasso dimostrerà come la medicina e la chirurgia sono molto antiche e che in diversi casi furono anche efficaci. Ancora una volta la storia, lo studio dell’antichità, l’analisi dei nostri antenati rappresentano una scuola dalla quale poter apprendere ed anche nel campo sanitario, così specializzato e tecnologico di oggi, si potrà apprendere dal passato.

“Siamo onorati di accogliere nella nostra sede il prof. Luigi Capasso, le cui qualità professionali sono da tutti riconosciuti - afferma Tullio Parlante, presidente dell’Avis comunale di Chieti -. Sono certo che il nostro pubblico sappia cogliere l’occasione ed essere presente a tale appuntamento”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nella sede Avis di Chieti si parla di medicina nell'antichità con il professor Capasso

ChietiToday è in caricamento