Legnini promette: "La nostra sarà un'opposizione dura e intransigente"

Prima riunione in Regione per i consiglieri eletti di centrosinistra che pensano a un eventuale ricorso per l'attribuzione dei seggi in consiglio

Prima riunione a Palazzo dell'Emiciclo per Giovanni Legnini e i consiglieri eletti di centrosinistra Silvio Paolucci, Dino Pepe, Antonio Blasioli, Sandro Mariani e Amerigo Di Benedetto. Tema dell'incontro il possibile ricorso per l'attribuzione dei seggi in consiglio regionale e la costituzione dei gruppi consiliari. Un ricorso che secondo Legnini "deve essere promosso da coloro che ne hanno diritto, ovvero i consiglieri regionali non eletti". Slla sua collocazione ha annunciato che aderirà al gruppo consiliare "Legnini Presidente" insieme al consigliere Amerigo Di Benedetto.

Sulle cariche a disposizione delle minoranze, l'ex vicepresidente del Csm si è detto pronto a cercare un dialogo con il Movimento cinque stelle per ottenere almeno una delle postazioni riservate alle opposizioni: la vicepresidenza del consiglio regionale e la presidenza della Commissione di Vigilanza. Inoltre il candidato presidente del centrosinistra ha delineato i caratteri di quella che sarà l'opposizione in consiglio regionale.

"Sarà dura e intransigente e leale se verranno portati provvedimenti in favore degli abruzzesi" ha assicurato Legnini annunciando la volontà di proseguire nell'esperienza del contenitore civico portata avanti con le elezioni regionali "attraverso la probabile costituzione di una associazione che contenga tutte le diverse anime del progetto".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E sulle primarie del Pd non si sbilancia, ribadendo di non essere un iscritto ma un semplice elettore che parteciperà come molti italiani alle consultazioni interne del partito
democratico. Smentite anche le voci di una sua possibile candidatura alle Europee: "Mi sono candidato con una certa dose di coraggio e voglia di mettermi al servizio degli abruzzesi - ha chiarito - Voglio guidare una delle due opposizioni in consiglio regionale, non ho nessuna volontà di cimentarmi in altre competizioni elettorali, almeno in questo momento" 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dolore e sgomento per la morte di Ottavio De Fazio, il motociclista caduto durante un'uscita

  • Schianto mortale lungo la Tiburtina: motociclista di Chieti perde la vita

  • Malore improvviso in casa, muore a 39 anni tecnico informatico

  • In Abruzzo arrivano i Condhotel, stanze d'albergo vendute ai privati

  • L'Abruzzo scelto per la sperimentazione dell'app Immuni con Liguria e Puglia, si parte a giugno

  • Smantellata la rete che riforniva di droga la provincia di Chieti: arrestate 13 persone

Torna su
ChietiToday è in caricamento