menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Programmazione Fondi europei: il presidente Marsilio incontra i rettori degli atenei d'Abruzzo

Durante l'iniziativa, promossa dal dipartimento della Presidenza della Regione Abruzzo, il governatore ha chiesto alle università di "fare sistema"

Il presidente della Regione Marco Marsilio ha incontrato ieri pomeriggio, in videoconferenza, i rettori delle tre università abruzzesi e del Gran Sasso Science Institute (Gssi), per attivare un tavolo di lavoro al fine di stabilire un percorso comune mirato alla presentazione di progetti finanziati con fondi europei e nazionali. L'iniziativa è stata promossa dal dipartimento della Presidenza della Regione Abruzzo.

"Stiamo attraversando un passaggio importante - ha esordito il presidente Marsilio - abbiamo alle porte il nuovo ciclo di programmazione europea 21-27, e, con l'emergenza, si sono aggiunti il Recovery fund e tutti gli strumenti ricompresi nel programma 'Next generation Ue', come il Recovery plan e React Eu. Da quasi un anno - ricorda - abbiamo avviato una fase di confronto con il partenariato sociale, culturale e territoriale, e vogliamo continuare a portare avanti questo percorso e concluderlo nelle prossime settimane. Il nostro obiettivo - aggiunge - è consegnare, entro fine anno, tutte le nostre proposte riguardanti i progetti finanziati con i fondi del ciclo di programmazione comunitaria e i fondi di coesione sociale al ministro Provenzano e al Governo. Per quanto riguarda il Recovery fund - osserva - abbiamo presentato, il 15 ottobre scorso, una banca dati di progetti pari a 9 miliardi di euro per complessivi 74 progetti".

Dunque, il presidente della Regione si rivolge al mondo universitario abruzzese, chiedendo "di fare sistema, non arroccarsi su una sola proposta rivolta a una singola realtà, magari non è detto che non venga accolta, ma vorrei invece stimolare e premiare la capacità di fare sintesi, mettere in campo una progettualità di alto profilo, progettualità - sottolinea il presidente Marsilio - che possa coinvolgerà i territori e le diverse categorie. Troppo spesso - osserva ancora - i fondi vengono dispersi in una polverizzazione di micro interventi e di attività che non generano valore aggiunto e benefici sul territorio. Bisogna fare uno sforzo, analizzare gli errori e i limiti delle programmazioni passate, basandoci su tre punti: definizione progettuale, capacità di sintesi e visione comune. Vorrei quindi - conclude il presidente Marsilio - che entro pochi giorni le università possano presentare uno o più progetti condivisi".

All'incontro hanno partecipato anche i direttori dei dipartimenti regionali. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento