Giovedì, 21 Ottobre 2021
Economia

L'assessore al bilancio Melideo smentisce il rischio dissesto finanziario

"I dati diffusi dalla minoranza - ribatte - si riferiscono al 30 giugno: le entrate arrivano nella seconda metà dell'anno. Dal 2010 i parametri dell'equilibrio finanziario sono cresciuti da 6 a 7 e la spesa corrente è stata ridotta"

Il comune di Chieti non ha speso 11 milioni di troppo: è una colossale bugia non sostenuta da alcuna prova documentale”. Smentisce il rischio dissesto l’assessore al Bilancio, Roberto Melideo, che stamani (giovedì 20 settembre) ha tenuto una conferenza stampa sulla gestione finanziaria dell’ente insieme all’assessore al Patrimonio, Marco D’Ingiullo, e al dirigente della gestione risorse finanziarie del comune, Franco Rispoli

Smentite dunque le accuse dell’opposizione, che secondo Melideo ha diffuso dati relativi al 30 giugno 2012, non definitivi, “mentre le entrate ci sono normalmente nella seconda metà dell’anno. Rispetto al bilancio consuntivo 2011 – spiega Melideo - la situazione dei conti è nettamente migliorata: grazie alla sana ed efficace gestione avviata dall’Amministrazione del sindaco Di Primio, infatti, i parametri dell’equilibrio finanziario rispettati sono passati da 6 del 2010 a 7 ponendo il comune di Chieti ben lontano dal rischio di una situazione di deficitarietà strutturale”.

Secondo l’assessore al Bilancio, dunque, la gestione finanziaria dell’amministrazione è stata oculata e ha permesso di “ridurre la spesa corrente di oltre 600 mila euro”. In più “l a riduzione dei residui attivi e passivi ha superato i 100 milioni di euro mentre è stata accelerata del 30 per cento la riscossione dei tributi”. Melideo annuncia anche che “la Giunta ha sciolto gli ultimi nodi relativi alle procedure di riscossione degli oneri di urbanizzazione che ci consentirà di incassare circa 3 milioni di euro”.

L’assessore D’Ingiullo annuncia che l’amministrazione ha già indetto un asta pubblica per la vendita degli immobili comunale. In più si sta valutando la possibilità di mettere in vendita circa 200 alloggi popolari, ma ci vorrà più tempo perché è necessario l'autorizzazione della Regione. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'assessore al bilancio Melideo smentisce il rischio dissesto finanziario

ChietiToday è in caricamento