rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Economia

Teateservizi, assemblea pubblica per decidere il futuro dei cinquanta lavoratori

I lavoratori della società partecipata precari da anni. Cgil e Cisl convocano un'assemblea pubblica nella sede in via Vicoli

Situazione della società, piano industriale e affidamento dei servizi e garanzia dei livelli occupazionali della Teateservizi. Questi gli ordini del giorno dell’assemblea pubblica convocata dalle segreterie Cgil Fp e Cisl Fp lunedì 22 febbraio alle ore 16, presso la sala riunioni di Palazzo De Pasquale.

“L’esigenza ormai non più improrogabile è quella di capire se e quale futuro ci sia per i circa cinquanta lavoratori che da anni, in situazione di estrema incertezza, garantiscono alla città di Chieti servizi ed attività di interesse pubblico che vanno ad esempio da tutte le attività amministrative connesse alla riscossione dei tributi di diverso genere, a manutenzione, servizio idrico, servizi cimiteriali, bus-navetta ospedale, custodia parchi giochi e bagni pubblici” sottolineano i segretari provinciali Paola Puglielli e Gabriele Martelli.

Per tutti, da oltre dieci anni, l’elemento costante è la precarietà con contratti rinnovati di volta in volta: ad oggi dodici di loro hanno un contratto a termine, di prossima scadenza, altri trentaquattro sono invece assunti tramite agenzia interinale.

All’assemblea sono stati invitati, oltre ai lavoratori, l’intera amministrazione comunale, la presidenza e la direzione della società.
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Teateservizi, assemblea pubblica per decidere il futuro dei cinquanta lavoratori

ChietiToday è in caricamento