rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
Economia Vasto

Lavoratori del Comune di Vasto in stato di agitazione

La Cisl Fp: "Sono anni che l'amministrazione di Vasto non rispetta gli impegni presi, violando le relazioni sindacali"

I lavoratori del Comune di Vasto da ieri in stato di agitazione. La  annuncia la Cisl Fp di Chieti a margine dell’assemblea sindacale svoltasi presso la sala Consiliare del Comune.

"L’Ente non ha rispettato gli impegni sottoscritti" si legge in una nota sindacale "Le motivazioni che hanno portato ad intraprendere lo stato di agitazione sono varie: il Ccdi firmato il 18 novembre 2013 è stato considerato da qualche dirigente non  ancora applicabile, per tale motivo qualche istituto contrattuale è stato modificato ma non a favore dei dipendenti; la produttività dell’anno 2013, che doveva essere liquidata con lo stipendio di maggio 2014, non è stata ancora erogata; inoltre, è stato adottato un piano delle performance, in cui si definivano sistemi di misurazione, che ad oggi non è stato utilizzato e si lavora su vecchi sistemi, che non hanno nulla di meritocratico".

Secondo la Cisl sono anni che l'amministrazione della città del Vasto non rispetta gli impegni presi, violando le relazioni sindacali. “Non vogliamo proclamare lo sciopero, ma se non saranno rispettati i termini per l’espletamento del tentativo di conciliazione, il sindacato, insieme a i lavoratori e le lavoratrici, provvederà a indirlo” annuncia il segretario Gabriele Martelli.
.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lavoratori del Comune di Vasto in stato di agitazione

ChietiToday è in caricamento