rotate-mobile
Economia Vasto

Incendio alla riserva di Punta Aderci: arrivano 270 mila euro dalla Regione

La giunta regionale ha stanziato un contributo complessivo di 680 euro per interventi urgenti volti alla realizzazione di opere di prevenzione e difesa dai fenomeni di dissesto idrogeologico derivanti dagli incendi boschivi

Dopo l'incendio che lo scorso 30 agosto ha distrutto la riserva naturale di Punta Aderci, a Vasto, la giunta regionale ha stanziato un contributo complessivo di 680 euro per interventi urgenti volti alla realizzazione di opere di prevenzione e difesa dai fenomeni di dissesto idrogeologico derivanti dagli incendi boschivi.

I fondi, oltre che al Comune di Vasto, andranno a quelli di Pescara e Pratola Peligna, anch'essi colpiti dai roghi negli stessi giorni del 30 e 31 agosto scorso.

In particolare, 270 mila euro sono destinati alle aree e le strutture pubbliche e ricettive danneggiate in località Punta Penna- Riserva naturale di Punta Aderci. 350 mila per le superfici bruciate su Colle Renazzo in località San Silvestro e 60 mila per monitoraggio urgente del fenomeno di dissesto idrogeologico riguardante la caduta massi e detriti della scarpata di montagna della Cresta del Morrone.

"Mai prima d’oggi - commenta il capogruppo di Fratelli d'Italia in consiglio regionale, Guerino Testa - la Regione Abruzzo ha finanziato cospicuamente opere di prevenzione e difesa dagli incendi boschivi, eventi che producono effetti devastanti all’ambiente con conseguenti danni economici a carico della collettività. Si tratta, altresì, di una problematica non episodica e che il governo Marsilio intende, dunque,  affrontare non come fenomeno occasionale ma con un approccio più adeguato per perseguire la conservazione del patrimonio naturale regionale”.

 

Incendio Punta Penna

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incendio alla riserva di Punta Aderci: arrivano 270 mila euro dalla Regione

ChietiToday è in caricamento