menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Garanzia giovani 30+, troppe domande: va in tilt casella di posta della Regione

Il bando 30+ consente alle aziende di ricevere contributi per finanziare tirocini o assunzioni a tempo indeterminato per gli under 35 non iscritti al programma Garanzia giovani

Troppe mail, va in tilt la casella di posta elettronica della Regione Abruzzo alla scadenza del bando 30+: programma che consente alle aziende di ricevere contributi per finanziare tirocini o assunzioni a tempo indeterminato per giovani under 35 non iscritti al programma Garanzia giovani. Dal 26 aprile sono iniziati a decorrere i termini per la presentazione delle candidature da parte delle aziende.

Le tante domande hanno provocato il blocco della casella elettronica certificata lavoro@pec.regione.abruzzo.it. Molti imprenditori si sono visti rifiutare l'email con allegato il progetto per raggiunti limiti di capienza della casella di posta. Dagli uffici del Dipartimento lavoro comunicano che il rifiuto non pregiudica la priorità acquisita dall'azienda, invitando le aziende a inviare di nuovo la documentazione richiesta.

"In questo senso - spiega l'assessore al Lavoro Andrea Gerosolimo - avevamo avuto sentore di quanto fosse alta l'attesa non solo dalle richieste delle aziende ma anche dal numero di giovani che avevano inserito il proprio curriculum sul sito borsa lavoro Abruzzo. Oltre 1400 inserimenti registrati nell'ultimo mese dato possibilità alle aziende di presentare diversi progetti di formazione e occupazione. Attendiamo la chiusura dei termini di presentazione fissata per il 27 maggio per fare il punto della situazione e vedere i progetti ammessi".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Amaretti abruzzesi: cosa sono e la ricetta per prepararli

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento