menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Seminario per i tecnici di laboratorio biomedico all'ospedale di Chieti

L'incontro gratuito formativo si intitola “Dal tecnico di laboratorio biomedico al biomedical scientist: una nuova visione prospettica verso l’albo professionale”

Martedì 29 maggio, alle ore 14, nella sala conferenza (5° Livello) del policlinico Santissima Annunziata di Chieti, è in programma il convegno interregionale di educazione continua in medicina, dal titolo “Dal tecnico di laboratorio biomedico al biomedical scientist: una nuova visione prospettica verso l’albo professionale”. Si tratta di un incontro gratuito formativo riservato ai tecnici di laboratorio biomedico.

Spiega il dottor Vincenzo Palumbieri che, assieme a tutto il consiglio direttivo di F.I.Te.La.B. Abruzzo ha dato vita all’evento

Si prevede il tutto esaurito ripetendo gli splendidi risultati dell’edizione 2017, sapendo che quest’anno i posti disponibili sono aumentati di 30 unità. L’evento formativo, organizzato dalla Federazione italiana tecnici di laboratorio biomedico (F.I.Te.La.B.) sezione Abruzzo, vedrà la partecipazione e coinvolgimento di 130 collaboratori professionali sanitari tecnici di laboratorio biomedico, al fine di conoscere i nuovi scenari lavorativi e dall’istituzione dell’ordine con relativo albo. 

All’evento sono previsti gli interventi del responsabile scientifico, nonché vicepresidente nazionale di F.I.Te.La.B., Vincenzo Palumbieri, il presidente nazionale di F.I.Te.La.B. Saverio Stanziale, il segretario nazionale di F.I.Te.La.B. Amalia Magaldi,  Maria Golato direttore del dipartimento di Patologia Clinica dell’Asl 2, nonché segretario nazionale SIPMeL e Antonio Esposito responsabile area professionale T.S.L.B. dell’Asl 2. I lavori saranno chiusi dall’assessore regionale alla Salute, Silvio Paolucci.

L’obiettivo del convegno è quello di dibattere la tematica della firma digitale, di concerto con il modello lavorativo anglosassone, che consente, al T.L.B., un elevato livello di autonomia professionale. Inoltre si desidera porre l’attenzione sulla recente costituzione dell’ordine e sul passaggio cruciale, dall’associazione professionale all’albo, che coinvolge tutti i tecnici di laboratorio biomedico. Ci attende un passaggio epocale, quello che ci protrae verso la firma digitale, ovvero, il riconoscimento del nostro operato e della nostra autonomia. 

Il sonvegno è patrocinato dalla Regione Abruzzo, dall’Asl 2 (Lanciano – Vasto – Chieti), dall’associazione tecnico-scientifica dei tecnici di Laboratorio biomedico (SITLab), dalla Società italiana di patologia clinica e medicina di Laboratorio (SIPMeL) e dall’università d’Annunzio di Chieti – Pescara.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento