rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Economia

La Camera di commercio attiva il servizio di mediazione per le controversie nelle telecomunicazioni

L'ente camerale, infatti, ha aderito pochi giorni fa al Protocollo d'intesa stipulato il 18 maggio dell'anno scorso tra l'Agcom (Autorità per le garanzie nelle comunicazioni) e Unioncamere italiana. Ecco le procedure

Controversie con il gestore telefonico o problemi con il saldo dell'abbonamento tv? Da oggi, gli utenti possono farsi aiutare dalla Camera di Commercio di Chieti. L'ente camerale, infatti, ha aderito pochi giorni fa al Protocollo d'intesa stipulato il 18 maggio dell'anno scorso tra l'Agcom (Autorità per le garanzie nelle comunicazioni) e Unioncamere italiana. 

Le istanze di conciliazione obbligatoria in materia di telecomunicazioni, dunque, potranno essere inviate alla Camera di Commercio di Chieti. Il servizio di mediazione può accogliere e gestire istanze per la risoluzione delle controversie nel settore delle telecomunicazioni in genere

Per le controversie in materia di rapporti tra utenti ed operatori di comunicazioni elettroniche le parti saranno tenute al pagamento delle spese di avvio e delle spese di mediazione, ridotte di un terzo per i primi sei scaglioni e della metà per i restanti e senza ulteriori incrementi, neanche in caso di esito positivo della procedura. Se le controversie riguardano contratti tra operatori di comunicazioni elettroniche e consumatori, le parti sono esentate dal pagamento delle spese di avvio.

Per quanto riguarda le controvesie in materia di telefonia, gestite dal servizio di Mediazione della Cmaera di commercio, l'indennità di conciliazione comprende le spese di avvio del procedimento e quelle di mediazione. Le spese di avvio ammontano a 48,80 euro, Iva al 22% inclusa, per le liti di valore non superiore a euro 250mila euro; a 97,60 euro, sempre comprendenti Iva, per le liti di valore superiore a 250mila. 

Le spese a carico della parte istante al deposito della domanda e a cura della parte che accetta al momento della sua adesione al procedimento. Sono esentati dal pagamento delle spese di avvio i consumatori e gli operatori di comunicazioni elettroniche

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Camera di commercio attiva il servizio di mediazione per le controversie nelle telecomunicazioni

ChietiToday è in caricamento