Ricette tradizionali abruzzesi: la pizza dolce

  • Categoria

    Dessert

La torta per eccellenza della cucina d'Abruzzo è preparata con pan di spagna e crema

La ricetta

Abruzzese

La “pizza doce”, italianizzata in pizza dolce, è la torta per eccellenza della tradizione abruzzese. Ovviamente, non si tratta di una pizza, ma di un dolce composto da vari strati di pan di spagna di colore giallo intenso, bagnati con l’alchermes o altri liquori, generalmente farciti con crema pasticcera e crema al cacao. La superficie viene decorata con la panna montata, con scritte e altre decorazioni che la fantasia suggerisce. 

Preparazione

Il pan di Spagna andrebbe preparato preferibilmente il giorno prima. Prima si rompono le uova, separando tuorli e albumi, poi si montano questi ultimi a neve. I tuorli vanno sbattuti a parte con lo zucchero, e va poi unita la farina setacciandola sopra il composto, aromatizzando con la buccia di limone grattugiata. Solo a quel punto si aggiungono con delicatezza gli albumi. Il composto va versato in una taglia infarinata, per poi far cuocere a 180 gradi per almeno mezz’ora finché non ci sarà una doratura leggera. 

Per quanto riguarda la crema pasticcera, prima si mescolano zucchero e tuorli, poi si aggiunge la farina e si stempera con un po’ di latte, stando attenti a non creare grumi. Si versa tutto in una pentola, aggiungendo la cannella e facendo cuocere a fiamma bassa, continuando a girare. La stecca va tolta e la crema ottenuta va divisa a metà: ad una parte va aggiunto il cioccolato, mescolando finché non si scioglie; in alternativa va bene anche il cacao amaro. 

A questo punto si può tagliare il pan di spagna in 3 dischi uguali. Il primo va bagnato con un po’ di caffè zuccherato e diluito in poca acqua, poi si spalma uno strato di crema al cioccolato. Sovrapposto l’altro disco, si bagna con l’alchermes, spalmando poi con la crema pasticciera. Si prosegue poi con il terzo disco imbevuto di composto al rum. Una volta farcita la torta, si lascia raffreddare in frigo, dando spazio alla fantasia per realizzare le decorazioni.

Torna su
ChietiToday è in caricamento