Cronaca Chieti Scalo

Crea scompiglio e infastidisce i clienti in un bar a Chieti Scalo: arrestato 36enne

L'uomo è stato arrestato dai carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile per oltraggio, minaccia e resistenza a pubblico ufficiale

Crea scompiglio tra i tavolini di un bar e provoca gli avventori: è finita male la serata per U.G., 36enne operaio di Melfi, che domenica notte è stato arrestato dai carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Chieti per oltraggio, minaccia e resistenza a pubblico ufficiale. 

Come ricostruito dai militari l’uomo, poco dopo la mezzanotte, visibilmente alterato e agitato aveva cominciato ad aggirarsi tra i tavoli di un bar di Chieti scalo dando fastidio agli avventori, in particolare a un giovane, che ha cercato di indurre alla rissa. 

Quando sul posto è arrivata una pattuglia il 36enne non si è calmato ma ha continuato ad insultare i presenti e i carabinieri, che sono stati costretti a far allontanare i clienti. L’operaio ha continuato ad insultare anche i carabinieri, spintonando uno di loro per evitare di dover fornire le proprie generalità per l’identificazione.

All’ennesima spinta, il giovane è stato bloccato e condotto in stato di arresto in caserma: lì è dovuta intervenire un’altra pattuglia per evitare che qualcuno si facesse male.

Il pm Giuseppe Falasca ha disposto che l’uomo fosse trattenuto in camera di sicurezza fino alla direttissima davanti al giudice Sacco. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crea scompiglio e infastidisce i clienti in un bar a Chieti Scalo: arrestato 36enne

ChietiToday è in caricamento