rotate-mobile
Attualità San Salvo

San Salvo ricorda con gli studenti gli 80 anni della battaglia del Trigno

Giornata del ricordo con la città e le scuole il prossimo 3 novembre: prima in corteo al monumento ai caduti, poi la cerimonia continuerà nell'aula magna dell'istituto Mattioli

San Salvo si prepara a ricordare gli ottant’anni della battaglia del Trigno. Lo farà venerdì 3 novembre con una manifestazione che celebrerà anche il giorno dell’Unità nazionale, la Giornata delle forze armate e la commemorazione dei caduti di tutte le guerre.

“Abbiamo il dovere ti mantenere viva la memoria su accade in tutti i conflitti con lo spargimento di sangue delle popolazioni inermi. Chi non hanno vissuto quegli avvenimenti non può conoscere e capire – dice il sindaco di San Salvo Emanuela De Nicolis – le conseguenze che hanno avuto, in particolare nella seconda guerra mondiale, in questo territorio sulla popolazione civile. Quella di venerdì prossima sarà per San Salvo la giornata del ricordo con la città e con gli studenti”.

Il programma prevede alle ore 9.30 il raduno in piazza Papa Giovanni XXIII per raggiungere in corteo il monumento ai caduti dove ci sarà la benedizione e la deposizione di una corona di alloro con alzabandiera per commemorare i caduti di tutte le guerre. Ci saranno gli interventi del sindaco De Nicolis, del consiglio comunale dei ragazzi e degli studenti dell’istituto omnicomprensivo Mattioli-D’Acquisto e degli scolari dell’istituto comprensivo Gianni Rodari.

Alle 11.30 nell’aula magna Ipsia dell’istituto Mattioli, dopo i saluti del sindaco, della dirigente scolastica Annarosa Costantini, del presidente del consiglio comunale Tiziana Magnacca e del consigliere delegato alla cultura Maria Travaglini, ci sarà la relazione del prof. Giovanni Artese che parlerà de “I combattimenti dal 23 ottobre al 5 novembre e la condizione dei civili”.

La cittadinanza è invitata a partecipare.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

San Salvo ricorda con gli studenti gli 80 anni della battaglia del Trigno

ChietiToday è in caricamento