Il monumento dedicato ai Martiri delle Foibe a Lanciano è di nuovo preso d'assalto dai vandali

La sezione locale di Casapound chiede all'amministrazione comunale di intervenire in tempi brevi per sistemare il degrado

Nuovo atto vandalico al monumento dedicato ai Martiri delle Foibe, a Lanciano. La denuncia arriva dalla sezione locale di Casapound, che punta il dito anche contro l'amministrazione che "sembra non preoccuparsi della sua tutela", accusa il responsabile locale Marco Pasquini. 

“Più volte - aggiunge - abbiamo ribadito la necessità di una maggiore cura dell’area ove il monumento si trova. Cartacce, erbacce e atti vandalici, un oltraggio a chi come unica colpa ha avuto quella di essere italiano.”

“Questa è solo la punta dell'iceberg di degrado al quale ormai siamo abituati. Auspichiamo - conclude il responsabile di Casapound - un intervento celere da parte dell’amministrazione comunale per riqualificare l’intera area e ripristinare il decoro del monumento; qualora non dovesse accadere, saremo pronti a intervenire personalmente".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Primo giorno di zona rozza in Abruzzo": il post del Tg1 scatena l'ilarità dei social

  • La provincia di Chieti si spopola: Ortona e Lanciano perdono più abitanti

  • Zona rossa in Abruzzo: Marsilio ha firmato l'ordinanza

  • L'Abruzzo sarà zona rossa da mercoledì, ma non tutte le scuole saranno chiuse

  • Zona rossa, si può fare la spesa in un altro Comune se si risparmia: le nuove indicazioni del Governo

  • Il Wwf conferma: "Lupi avvistati e fotografati nella periferia di Chieti"

Torna su
ChietiToday è in caricamento