Attualità Vasto

Parcheggi selvaggi alla riapertura delle scuole, il Forum civico ecologista di Vasto chiede di investire nella ciclabilità

La richiesta alla prossima amministrazione, affinché realizzi le corsie ciclabili, porti a termine il Biciplan e realizzi le strade scolastiche

Chiede di investire nella "ciclabilità e pedonabilità" il Forum civico ecologista di Vasto, che osserva come l'inizio del nuovo anno scolastico abbia fatto riemergere vecchi problemi: "Autovetture parcheggiate ovunque, in divieto di sosta e su marciapiedi, sulle strisce pedonali, sulle fermate dei bus, finanche sulla corsia riservata alla polizia stradale in via Bachelet e sulle bike lane della Circonvallazione".

"Tutto questo - incalza il Forum - oltre che rappresentare la piu? vecchia e superata forma di mobilita?, rappresenta la massima espressione dell'insostenibilita? non soltanto ambientale, ma anche sociale ed educativa. Il 29 ottobre 2020 abbiamo partecipato ad un incontro in Comune convocato dall'assessora Paola Cianci, e proprio in quell'occasione si faceva sfoggio di un'apparente citta? all'avanguardia in tema di mobilita? sostenibile grazie al Biciplan e alle corsie ciclabili. Ma quelle promesse, come purtroppo spesso accade, sono rimaste solo sulla carta: dei preannunciati 10 chilometri di bike lane, sono state realizzate solo le corsie ciclabili lungo la Circonvallazione (aggiungendo pero? parcheggi per le autovetture!), delle case avanzate agli incroci semaforici nemmeno l'ombra, delle strade scolastiche promesse non si e? nemmeno piu? accennato".

"Proprio sulle strade scolastiche - è la denuncia del Forum civico ecologista - fondamentali strumenti per la sicurezza degli alunni e delle alunne e di facile, semplice ed immediata realizzazione (ormai largamente usate in centinaia di citta? italiane), avevamo chiesto l'intervento dell'amministrazione comunale con una lettera indirizzata al sindaco e all'assessora il 21/10/2020, ma ad oggi, nonostante le rassicurazioni dell'assessora proprio durante l'incontro anzidetto, e nonostante i mesi estivi che sarebbero dovuti essere stati impiegati per progettare le strade scolastiche, queste non sono state realizzate. Inoltre, delle poche rastrelliere installate, nessuna e? stata apposta difronte agli ingressi scolastici. Paradossale per una citta? che si fa vanto della bandiera di Comune ciclabile". 

"Vasto - incalza - e? una citta? indietro in tema di mobilita? sostenibile, una citta? che non riesce andare oltre quelle politiche vecchie, superate e irragionevoli in ambito di mobilita?: e?, insomma, una citta? insicura per pedoni, ciclisti, diversamente abili e piu? ingenerale per i piu? deboli; una citta? autocentrica che applica politiche di incentivo all'utilizzo dell'automobile privata come mezzo principale, laddove disincentiva, nei fatti, l'utilizzo di mezzi sostenibili non garantendo servizi giusti per chi decide di muoversi a piedi, in bici e/o in micromobilita?".

Per questo, il Forum si rivolge alla futura amministrazione comunale che sarà eletta fra meno di un mese, chiedendo di "realizzare le corsie ciclabili, portare a termine il biciplan, realizzare le strade scolastiche, ormai imprescindibili per la sicurezza di alunni e alunne".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parcheggi selvaggi alla riapertura delle scuole, il Forum civico ecologista di Vasto chiede di investire nella ciclabilità

ChietiToday è in caricamento