Code e disagi in autostrada: Confartigianato Trasporti chiede interventi concreti

Dure parole degli esponenti di Marche, Abruzzo e Puglia Gilberto Gasparoni, Gabriele Sillari e Michele Giglio

Gli esponenti del settore Trasporti di Confartigianato Marche, Abruzzo e Puglia, Gilberto Gasparoni, Gabriele Sillari e Michele Giglio, si scagliano contro i disagi continui sull'autostrada A14, con code chilometriche e il rischio di incidenti, a causa dei cantieri e dei restringimenti della carreggiata. 

"Gli utenti del trasporto merci e persone, imprenditori locali, turisti, fanno i conti con restringimenti della carreggiata, ritardi, pericoli e tempi di percorrenza inappropriati, pagando ingiustamente un pedaggio che invece dovrebbe essere temporaneamente abolito”, continuano i rappresentanti dei trasportatori delle tre regioni.

La scorsa settimana, infatti, Confartigianato Trasporti Marche, aveva sollecitato la vice presidente della commissione Ambiente, Territorio e Lavori pubblici Patrizia Terzoni e la Sottosegretaria al ministero dello Sviluppo Economico Alessia Morani per richiedere lo sblocco immediato al ministero dei Trasporti delle barriere presenti sui viadotti della parte meridionale delle Marche.

"La viabilità - aggiunge il presidente della categoria Autotrasporto di Confartigianato Abruzzo Gabriele Sillari - non è più sicura per la presenza delle restrizioni imposte dalle ordinanze della magistratura di Avellino in particolare sui viadotti Vallescura e Santa Giuliana ancora sotto sequestro. Il dissequestro dei ponti - affermano gli esponenti delle tre associazioni di categoria - permetterebbe la riapertura immediata a due corsie di queste tratte e di tornare ad una situazione di normalità. I lavori di manutenzione delle gallerie sono andati avanti anche durante il lockdown, e pertanto ci aspettiamo la totale riapertura a fine luglio".

"Società Autostrade per l’Italia si sta muovendo per attuare misure straordinarie a tutela della pubblica e privata incolumità ed accelerare i lavori con turni di 24 ore, ma occorrono misure più efficaci per ripristinare una viabilità regolare e per una riduzione compensativa dei pedaggi", concludono i rappresentanti di categoria delle tre regioni Marche, Abruzzo e Puglia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coprifuoco anche in Abruzzo? Marsilio: "Sì, se necessario"

  • Interruzioni idriche a Chieti e provincia dal 20 al 27 ottobre: il calendario completo

  • Concorso al Mibact: pubblicati gli avvisi per la formazione delle graduatorie, in Abruzzo 21 posti

  • Coronavirus a Chieti: 2 casi positivi e 7 persone in isolamento

  • Capodanno in autogrill a Brecciarola: l’evento diventa virale anche in Abruzzo

  • La resa dei conti nel centrodestra è arrivata: Febbo non è più assessore regionale

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ChietiToday è in caricamento