rotate-mobile
Attualità Ortona

Consegnati i lavori per la realizzazione di un centro servizi nell'ex scuola elementare di Ortona

Il progetto, promosso dall’ente d’ambito sociale n.10 di cui Ortona è capofila, è stato finanziato con oltre 1 milione di fondi Pnrr. L'ex edificio scolastico in contrada Savini sarà abbattuto per ricostruire una stazione di posta

Fa passi in avanti il progetto sociale per la realizzazione di un centro servizi a favore dell’inclusione promosso dall’ente d’ambito sociale ortonese, di cui il comune di Ortona è l’ente capofila. Nei giorni scorsi l’ufficio comunale dei lavori pubblici ha proceduto alla consegna dei lavori alla ditta Impresa Costruzioni De Cesare ing. Urlico srl di Chieti, che si è aggiudicata l’appalto offrendo un ribasso d’asta del 12,22% per un totale di 706mila euro.

Il progetto è finanziato attraverso un bando del Piano nazionale di ripresa e resilienza (Pnrr) missione 5 a cui l’Ads n.10 Ortonese ha partecipato ottenendo il contributo di complessivi 1.090.000 euro per la progettazione e realizzazione del centro servizi sociali che sarà gestito da una equipe di professionisti. Risponderà all’esigenza di accoglienza, di assistenza e di socializzazione a beneficio delle persone che vivono momenti di difficoltà e disagio ma svolgerà anche la funzione di punto di riferimento per la comunità locale per i servizi quali il supporto socio-assistenziale, l’informazione e l’orientamento.

La struttura individuata è in contrada Savini e fa riferimento all’edificio dell’ex scuola elementare, costruito nei primi anni Cinquanta e attualmente in stato di abbandono e disuso. Il cantiere dei lavori prevede la demolizione dell’edificio e la ricostruzione di un nuovo edificio da destinare a stazione di posta composto da un’unica struttura su due livelli di cui uno fuori terra e uno interrato per complessivi 200mq a piano.

Il piano terra sarà destinato alle attività con spazi suddivisi per la gestione amministrativa, spazi comuni, ambulatori, servizi igienici e tre camere da letto da 3 posti letto ciascuna per complessivi 9 alloggi che saranno utilizzati per brevi periodi di tempo.

Il piano interrato è invece destinato ai servizi igienici per il personale, locali tecnici, lavanderia e magazzini. Il progetto prevede anche la realizzazione di un impianto fotovoltaico a servizio della struttura della potenza di 13.28 kwp composta da 32 moduli, in grado di produrre energia elettrica in collegamento alla rete elettrica.

«Si tratta di un progetto sociale – sottolinea il sindaco Leo Castiglione – a servizio del territorio e di otto enti d’ambito a livello provinciale di cui Ortona è capofila, un centro servizi leggero in grado di erogare i servizi previsti dalla scheda Leps del Piano sociale nazionale sotto la supervisione di personale qualificato, un punto di eccellenza e di vanto che migliorerà l’organizzazione dei servizi socio-assistenziali del nostro ente d’ambito a servizio delle necessità dei residenti del territorio. Voglio anche tranquillizzare i residenti che non si tratta di alcun centro per immigrati o un centro di recupero, ma sarà una struttura moderna gestita con personale qualificato che darà supporto immediato a persone con particolari difficoltà. Inoltre l’amministrazione ha ritenuto opportuno riqualificare e riprogettare una struttura di proprietà comunale da decenni in stato di abbandono e degrado».

Il progetto finanziato dal Pnrr

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Consegnati i lavori per la realizzazione di un centro servizi nell'ex scuola elementare di Ortona

ChietiToday è in caricamento