rotate-mobile
Mercoledì, 22 Maggio 2024
Attualità

Da Chieti in Patagonia tra il ghiaccio e il fuoco: il viaggio fotografico wildlife di Daniele Dell'Osa [FOTO]

Il 35enne teatino è in viaggio da oltre un mese per fotografare animali tra Argentina e Cile

È in cammino da oltre un mese in Patagonia tra Argentina e Chile per un mio viaggio di fotografia wildlife, dedicato agli animali. Lui è Daniele Dell'Osa, 35enne di Chieti, che dello scoprire i luoghi del mondo ne ha fatto una professione.

Sono oltre 30 i paesi visitati da Dell'Osa che oggi collabora con un tour operator per viaggi fotografici.  Un viaggio, questo, che per la prima volta ha un nome: "Adelante" che significa andare avanti.

Foto Adelante - Daniele Dell'Osa

"Adelante - spiega Dell'Osa - perché finora in vita mia ho fatto tanti viaggi ma questo sentivo sarebbe stato importante e determinante per il mio futuro di wildlife photographer internazionale. Ho iniziato dalla parte nord dell'Argentina, dal Rio Negro. Incontrato diverse persone lungo il viaggio senza programmare nulla e mi è capitato di andare a cercare una colonia di diverse migliaia di leoni marini in un luogo sconosciuto all'uomo ed è stato possibile solo grazie ad un quad con cui abbiamo attraversato tutta la costa, sulla sabbia e tra le rocce. Per fare questo però abbiamo dovuto attendere l'abbassarsi della marea.

Poi sono stato altri giorni in un Chubut ad osservare la balena franca australe che in alcuni luoghi arriva anche a 10 metri dalla riva. Nel frattempo ho anche incontrato pinguini ed altra fauna endemica fino a scavallare il confine ed arrivare in Chile dove per una settimana mi sono imbattuto alla ricerca del Puma. Con ottimi risultati. Insieme a una guida specializzata ho avuto incontri ravvicinati importantissimi. È un viaggio ancora in corso che non so quando terminerà.

Mi mancano ancora diversi posti e soprattutto diversi animali da cercare, come il pinguino saltarocce che è particolarissimo perché ha un ciuffo giallo molto particolare. Di particolare questa avventura ha il fatto che non ha un ritorno e che sto organizzando tutto al momento, tramite conoscenze sul posto. Alla giornata".

Il viaggio è ancora lungo e il fotografo teatino non ha ancora un biglietto di ritorno. Oggi si trova a Ushuaia, capoluogo della provincia argentina della Terra del Fuoco.

"Una valanga di emozioni non solo per le foto e gli incontri ma per il viaggio in sè, per come l'avventura sta evolvendo e per come gli eventi si stanno concatenando tra loro senza una minima programmazione. Una serie di incontri casuali che hanno dato vita ad altri eventi che a loro volta mi hanno portato a scoprire luoghi completamente impensati e sconosciuti".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Da Chieti in Patagonia tra il ghiaccio e il fuoco: il viaggio fotografico wildlife di Daniele Dell'Osa [FOTO]

ChietiToday è in caricamento