Attualità

25 aprile a Chieti, Ferrara: "La nostra libertà ha un valore altissimo, soprattutto oggi" [Foto]

La celebrazione della festa della Liberazione in città, organizzata dall'Anpi, ha visto l'adesione di diverse sigle e associazioni e si è conclusa depositando una corona al monumento di piazza dei Martiri della Libertà

"Noi siamo la memoria collettiva della Resistenza, la nostra libertà ha un valore altissimo, soprattutto oggi, perché dobbiamo risollevarci ancora una volta”, le parole pronunciate dal sindaco Diego Ferrara nel corso della cerimonia organizzata dall’Anpi di Chieti per la festa della Liberazione in città.

Una mattinata alla quale hanno preso parte diverse sigle e associazioni, tra letture e omaggi per ricordare coloro che persero la vita combattendo per la democrazia e la libertà dal Nazifascismo e che si è conclusa con la deposizione di una corona di fiori da parte del sindaco in largo Martiri della Libertà.  Articolo uno", Pd, GD, La Sinistra, Chieti per Chieti, Possibile Abruzzo, Chieti viva, Arci Gay, 6000 Sardine ecc. hanno ricordato il 76esimo anniversario della Liberazione rendendo omaggio anche al monumento al Partigiano di largo Cavallerizza, dove una delegazione ha deposto un mazzo di garofani rossi. In piazza Martiri della Libertà, poesie, lettere dicondannati a morte e brani della Resistenza sono stati letti da Anna Chiara Di Lorenzo, Paride Paci e Marcello Sacerdote.

"Una cerimonia essenziale – sottolinea il Comune di Chieti in una nota - mossa dalla necessità di portare avanti la memoria collettiva, nel rispetto del momento e dei protocolli Covid. Ai caduti per la libertà è andato il tributo, simboleggiato dalla corona e dai fiori e scandito dalle parole del sindaco alla città".

"Questo anno di sacrifici e paura – ha detto ancora Diego Ferrara - mi ha fatto pensare molto alla vita durante la Resistenza. Certo, sono due situazioni non paragonabili della nostra storia: i nostri partigiani hanno lottato e perso le loro vite per la libertà, opponendosi al nazifascismo; noi, in questo anno durissimo, abbiamo dovuto sacrificare le nostre vite, anche perdendole, per combattere contro un nemico invisibile e intangibile, molto spesso letale, che ha limitato la nostra libertà. Una cosa, forse, ci accomuna a loro: la forza di resistere, anche se per ragioni diverse, di guardare avanti per salvarci e per salvare un bene più grande, la nostra libertà".

"L'amministrazione comunale, per anni assente con i vecchi amministratori di destra, ha partecipato, - commenta  Giustino Zulli vicepresidente vicario sezione Anpi Chieti, segno evidente dei tempi nuovi, all'iniziativa dell'Anpi con un omaggio floreale portato dal nuovo sindaco Diego Ferrara al quale il presidente della sezione Filippo Paziente ha rinnovato la richiesta di intitolazione di una piazza alla Repubblica, fortemente sostenuta da centinaia di firme raccolte dall'Anpi, visto che la nostra è una delle pochissime città capoluogo di provincia a non avere luoghi intitolati alla Repubblica, nata dalla Resistenza. Nel corsodella mattinata, delegazioni di giovani e ragazze aderenti alle organizzazioni che hanno condiviso l'iniziativa dell'Anpi, hanno deposto un fiore in ogni via o targa intitolate agli antifascisti e ai partigiani/e. Una nota particolarmente positiva, il tesseramento all'Anpi che ha ricevuto molte e significative adesioni di molti giovani".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

25 aprile a Chieti, Ferrara: "La nostra libertà ha un valore altissimo, soprattutto oggi" [Foto]

ChietiToday è in caricamento