rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Attualità

Nel centro di Chieti tre manifestazioni nel 74esimo anniversario della nascita della Repubblica

Oltre alla cerimonia istituzionale, con il prefetto Barbato, Anpi lungo corso Marrucino, Lega e Fratelli d'Italia in piazza San Giustino, hanno ricordato il 2 giugno

Celebrazioni istituzionali della festa della Repubblica in sordina, ma non meno sentite a Chieti. Il coronavirus, infatti, ha imposto che non ci fosse la consueta affollata festa di sempre. 

A deporre una corona per rendere omaggio ai caduti, al monumeto loro dedicato alla villa comunale, c'era il prefetto Giacomo Barbato. Con lui, il sindaco Umberto Di Primio, l'arcivescovo Bruno Forte, il presidente della Provincia Mario Pupillo.

Intanto, questa mattina, in piazza San Giustino, Lega e Fratelli d'Italia hanno brandito il Tricolore contemporaneamente ad altre 100 piazze in tutta Italia per quella che hanno definito "una protesta silenziosa nei confronti del Governo conte, per dar voce all’Italia dimenticata dal Governo nazionale. Una protesta - hanno aggiunto - di cittadini, lavoratori, studenti, aziende, partite Iva che, muniti di mascherina e nel rispetto delle misure di distanziamento richieste dalle norme anti contagio da Covid19 ,hanno voluto rendere pubblico il loro dissenso nei confronti di una politica assistenzialistica e improduttiva”, spiega il commissario cittadino della Lega, Annalisa Bucci. 

A poche centinaia di metri, in piazza Martiri della Libertà, la manifestazione dell'Anpi per celebrare il 74esimo anniversario della nascita della Repubblica. Hanno partecipato anche i rappresentanti locali di Partito Democratico, Articolo uno e Sinistra italiana e gli esponenti dei gruppi consiliari di Chieti per Chieti, Chieti. Dacapo e Movimento 5 stelle. 

2 giugno 2020-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nel centro di Chieti tre manifestazioni nel 74esimo anniversario della nascita della Repubblica

ChietiToday è in caricamento