rotate-mobile
Mercoledì, 30 Novembre 2022
social

Carnevale: Patanello, la maschera carnevalesca di Francavilla al Mare

Protagonista della festa dei coriandoli e delle mascherine

Non solo Pulcinella e Arlecchino, anche l’Abruzzo ha la sua maschera di Carnevale. Si chiama Patanello ed è tipica di Francavilla al Mare. Protagonista della festa dei coriandoli e delle mascherine, non tutti però conoscono la sua storia, a metà tra realtà e leggenda.

Patanello, secondo la storia, vissuto tra fine ‘800 e inizio ‘900, era un ciabattino e anche un sacrestano. Era un personaggio fuori dal comune, bizzarro e stravagante, ma non per questo poco carismatico. Amava scherzare, ne combinava di ogni ed era anche un grande frequentatore di osterie. La passione per il bere lo precedeva.

Ai tempi era estremamente famoso, una figura che certamente non passava inosservata, motivo per cui anche i personaggi più illustri e gli artisti lo conoscevano piuttosto bene. Ecco perché il pittore Caiati, napoletano doc, lo ha dipinto facendolo diventare un simbolo: una maschera.

Oggi Patanello, meglio noto come Re Patanello, o anche “zì Patane” è la maschera che apre il Carnevale d’Abruzzo: il suo teatrino apre in assoluto la sfilata a cui fanno seguito tutti gli altri carri.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carnevale: Patanello, la maschera carnevalesca di Francavilla al Mare

ChietiToday è in caricamento