social

Pasta "a lu sparon", il primo tipico d'Abruzzo

Un rotolo di pasta all’uovo ripieno con ricotta e spinaci

@katiabonamassa via Instagram

Meno conosciuto di altri piatti della tradizione abruzzese, ma la pasta a lu sparon (allo sparone) è una vera leccornia. Si tratta di un rotolo di pasta all’uovo ripieno con ricotta e spinaci. Va lessato, tagliato a rondelle e condito con sugo ma si può gustare anche in bianco con besciamella o parmigiano.

Perché si chiama allo “sparon”? In dialetto è il canovaccio con cui si dà la forma al rotolo. Vediamo come preparare questa pietanza tipica tra le ricette abruzzesi.

Ingredienti

Per la sfoglia

  • 300 grammi di farina
  • 3 uova
  • un pizzico di sale

Per il ripieno

  • 800 grammi di spinaci
  • 400 grammi di ricotta
  • una cipolla
  • olio extravergine di oliva
  • sale e pepe q.b.
  • 50 grammi di parmigiano

Per il condimento

  • sugo di pomodoro
  • parmigiano grattugiato

Procedimento

Puliti e lavati gli spinaci, vanno fatti appassire in un tegame, senza acqua. Dopodiché, si possono rosolare per qualche minuto in padella con olio e cipolla tritata. A questo punto, si possono unire a ricotta, parmigiano, sale e pepe.

La sfoglia si prepara lavorando la farina con le uova, fino a ottenere un panetto liscio e compatto, che si lascia riposare per una mezz’ora. A quel punto, si stende la pasta con il matterello, finché non si ottiene uno spessore di 2-3 millimetri, vi si adagia sopra il ripieno e si arrotola la sfoglia, formando un rotolo che si chiude ai bordi.

Ecco che si può usare lo "sparone", il canovaccio: qui va avvolto il rotolo di pasta e poi si chiude tutto con uno spago da cucina, cuocendo in acqua bollente salata per un'ora.

Quando è cotto, si slega il rotolo, si toglie il canovaccio e si taglia a rondelle, che vanno messe in una teglia da forno con il sugo e una spolverata di parmigiano, facendo gratinare per una ventina di minuti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pasta "a lu sparon", il primo tipico d'Abruzzo

ChietiToday è in caricamento