menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Occhi al cielo il 31 maggio: Mercurio sarà visibile a occhio nudo

Si tratta di un evento raro per via della posizione del pianeta

Domenica 31 maggio, dopo il tramonto del Sole, sarà possibile vedere Mercurio a occhio nudo. Si tratta di un evento raro per via della posizione del pianeta.

Infatti Mercurio è uno dei pianeti più vicini alla Terra ma proprio per questo motivo, considerando la sua distanza media dal Sole – 58 milioni di chilometri – e la sua orbita stretta, è quasi impossibile vederlo “da solo”, senza che sia completamente abbagliato dai raggi luminosi.

Gli unici momenti in cui è possibile vedere Mercurio è poco dopo il tramonto e poco prima dell’alba.

Spesso, infatti, si trova in posizione interna ed è abbagliato dal Sole. Per compiere un'orbita completa impiega ben 88 giorni e questo fa sì che sia molto difficile da vedere per molti giorni consecutivi.

Luna delle fragole: l'eclissi attesa per il 5 giugno

Per compiere un'orbita completa, Mercurio impiega ben 88 giorni e questo fa sì che sia molto difficile da vedere per molti giorni consecutivi.

Per tutto marzo e aprile non è stato possibile osservare il primo pianeta del sistema solare. Il 31 maggio, invece, sarà visibile ad occhio nudo.

“Sono le condizioni migliori dell’anno in corso per osservarlo nella luce del crepuscolo sull’orizzonte occidentale” si legge sul sito dell’Unione Astrofili Italiani.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È scomparso a 30 anni l'imprenditore della movida Ivan Vaccaro

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento