rotate-mobile
Lunedì, 15 Aprile 2024
Politica Bomba

Marcozzi sta con la professoressa D’Orsogna sul progetto di estrazione di gas a Bomba: “Già bocciato in passato”

La docente alla California State University ha scritto una lettera indirizzata al presidente Marsilio per ribadire il no all’estrazione di gas

La consigliera regionale di Forza Italia Sara Marcozzi condivide e sottoscrive le parole che Maria Rita D’Orsogna, docente alla California State University at Northridge, ha scritto in una lettera indirizzata al presidente della giunta regionale Marsilio per ribadire il no all’estrazione di gas.

“Sono anni -spiega la consigliera e candidata alle regionali- che ripeto che la vocazione del comprensorio deve essere turistica, da qui al futuro. Le procedure per l'estrazione di gas sono già state bocciate a più riprese e a ogni livello istituzionale, sia regionale che nazionale. Il territorio merita adesso di essere valorizzato con investimenti capaci di recuperare definitivamente l'intera area del lago, diventando un’attrazione per turisti da ogni zona d’Italia e e d’Abruzzo. È per questo che ho lavorato, insieme ai sindaci del territorio, che ringrazio per lo spirito costruttivo che hanno mostrato dal primo giorno, alla presentazione di un progetto di completa riqualificazione del lago di Bomba”. Si tratta del recupero delle strutture esistenti, della realizzazione di infrastrutture e di piste ciclabili. “Un progetto che, insieme alla realizzazione di una ZipLine che colleghi Fallo a Civitaluparella, si innesta nel filone di proposte a cui ho lavorato per la valorizzazione delle aree interne. È solo così - conclude - che possiamo far crescere e sviluppare queste zone splendide della provincia di Chieti, creando lavoro e valorizzando il nostro patrimonio”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Marcozzi sta con la professoressa D’Orsogna sul progetto di estrazione di gas a Bomba: “Già bocciato in passato”

ChietiToday è in caricamento