"Stadio Angelini inutilizzabile" i consiglieri di Forza Italia contro il Comune

I candidati nella lista Forza Chieti, Maura Micomonaco, Emiliano Vitale, Stefano Costa e Marco D'Ingiullo, a sostegno di Bruno Di Iorio denunciano la situazione stadio

"Se il Chieti Calcio è costretto ancora a emigrare a Ortona, per giocare le partite casalinghe del campionato di Eccellenza, le responsabilità sono da attribuire solo ed esclusivamente alla negligenza di questa amministrazione comunale, che si ricandidata al completo con Di Stefano, e ha confermato, semmai ce ne fosse stato bisogno, il suo disinteresse per le sorti del calcio nella nostra Città, e non solo”.

Questo il giudizio espresso dai consiglieri uscenti di Forza Italia, Maura Micomonaco, Emiliano Vitale, Stefano Costa e Marco D'Ingiullo, candidati nella lista Forza Chieti, a sostegno di Bruno Di Iorio.

“È opportuno ricordare – proseguono i quattro consiglieri – che, grazie all'impegno dell'assessore Mauro Febbo, la Regione Abruzzo ha stanziato un contributo di 150 mila euro per consentire i lavori di ripristino dell'impianto. Interventi che sono stati fatti, peraltro con ben 4 mesi di ritardo, ma sono mancati gli opportuni interventi di manutenzione, che spettavano al Comune, e oggi ci troviamo di nuovo uno stadio inutilizzabile che ha costretto la società a cercare ospitalità altrove. Tra l'altro, l'ultima partita di calcio prima del lockdown non è stata giocata ufficialmente per le questioni di sicurezza legate alla presenza del fast food nei pressi dell'Angelini ma si trattava solo di una scusa per nascondere la vergogna. Le inadempienze e l'assenza di lavori di manutenzioni si sono amplificate nel corso del lockdown e lo stadio è tornato inutilizzabile, vanificando gli interventi precedenti che avevano restituito un impianto approvato anche dalla Lega dilettanti. Una situazione assurda che offende tutti i cittadini, i tifosi e una delle massime espressioni sportive cittadine".

Sul discorso impianti sportivi "l'attuale giunta comunale ha mostrato tutta la sua incapacità anche per il campetto di basket della Villa Comunale, lasciato completamente all'abbandono, diventato un altro esempio vergognoso di quell'inadempienza amministrativa e gestionale che ha caratterizzato questi ultimi 5 anni. Sempre grazie all'interessamento di Mauro Febbo, la Regione ha messo a disposizione risorse per 261 mila euro che consentiranno al nuovo sindaco di Chieti di sistemare la struttura restituendole dignità e funzionalità. Il nostro obiettivo – concludono Micomonaco, Vitale, Costa e D'Ingiullo - è far tornare il campo della villa comunale a essere il fulcro dell'attività giovanile rendendolo un polo sportivo e culturale”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • DIRETTA - Elezioni comunali 2020: ballottaggio Di Stefano-Ferrara

  • Elezioni comunali, i voti ricevuti da tutti i candidati consiglieri

  • Torna l’ora solare e guadagneremo un’ora in più di sonno

  • Torrevecchia in lutto per la scomparsa di Erica: aveva solo 26 anni

  • La sfida elettorale riparte: Di Stefano e Ferrara al ballottaggio per governare Chieti

  • Tra volti noti e nuovi ingressi, ecco chi entra in consiglio e chi può ancora sperare in un posto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ChietiToday è in caricamento