rotate-mobile
Elezioni comunali 2020

Salvini arriva con un'ora di ritardo: in Provincia lo accolgono tra gli applausi [VIDEO]

L'ex vicepremier fa tappa a Chieti: dentro applausi e strette di mano, fuori dal palazzo il presidio delle Sardine e dei lavoratori

Lo hanno accolto tra gli applausi Matteo Salvini, quando è arrivato dopo le 14,30 al palazzo della Provincia con oltre un'ora di ritardo (arrivava dalla provincia di Lecce). Ad attendere il leader della Lega c'era il candidato sindaco Fabrizio Di Stefano.

"Mi scuso per il ritardo, ma questa mattina ho incontrato dei ragazzi speciali, alla comunità del Centro Riabilitativo di Seclì, uno di quei contesti da dove non vorresti mai andare via"ha esordito con addosso una felpa neroverde con la scritta 'Chieti'.

Poi subito un cenno al lavoro "fondamentale a Chieti alta, a Chieti bassa" e allo "splendido teatro Marrucino". 

Dal prossimo sindaco di Chieti si aspetta "ascolto" e una squadra composta dai 'giusti. "Chi ha sbagliato non può far parte di questa città. Chieti deve essere valorizzata con i fatti".

E poi il mantra: "Chi amministra deve capire che quel poco che si ha, prima va agli italiani" e di nuovo l'applauso dell'aula. "Mi aspetto un programma concreto" ha aggiunto il leader della Lega, a Chieti per la seconda volta in poche settimane. E annuncia: "Verrò una terza volta. Ci metto la faccia".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Salvini arriva con un'ora di ritardo: in Provincia lo accolgono tra gli applausi [VIDEO]

ChietiToday è in caricamento