L’invito ai candidati sindaco: “Venite a conoscere il Piccolo teatro dello Scalo”

A lanciarlo è il direttore artistico Giancamillo Marrone, che chiede più attenzioni verso il mondo della cultura e dello spettacolo da parte di chi dovrà amministrare la città

È una delle poche realtà che sta cercando di organizzare appuntamenti estivi in città, nonostante le rigide restrizioni e regole legate al contenimento del coronavirus, oggi il Piccolo teatro dello Scalo chiede più attenzioni verso il mondo della cultura e dello spettacolo da parte dei candidati sindaco a Chieti.

A lanciare l’invito è il direttore artistico Giancamillo Marrone pronto ad incontrare, dal 16 agosto in poi, i vari candidati per sottoporre alla loro attenzione alcune proposte culturali e ascoltarne altrettante.

“Dopo aver ascoltato, letto i parziali programmi e dichiarazioni di intenti che ogni candidato sindaco ha espresso, invitiamo ogni candidato sindaco a visitare e incontrare la realtà del piccolo teatro dello scalo 'Nicola Sebastiani' e a conoscere il lavoro fatto in questi anni ossia dal 1985 anno di nascita dell’associazione il Canovaccio di Chieti e ai 13 anni di Piccolo teatro dello Scalo dove la disponibilità di un imprenditore illuminato come Nicola Sebastiani e della sua famiglia ha permesso la realizzazione di un modello di piccolo spazio teatrale che è  diventato un punto di riferimento a livello regionale, nazionale e internazionale, certi che per chiunque diventerà sindaco, la città potrà vincere solo attraverso una proficua ed efficace sinergia con il territorio nelle sue diverse forme (associazioni, imprese, ecc.) in modo da poter pianificare e progettare insieme  il rilancio della nostra amata Teate” dice Giancamillo Marrone. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Che conclude: “Questo nostro territorio dovrà imparare a fare rete al di la degli steccati, solo in questo modo la nostra città potrà risollevarsi e guadagnare il posto di onore che merita. Li aspettiamo per sentire tutte le loro proposte e poterne fare alcune”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Quattro nuovi corsi di laurea all’università “d’Annunzio”

  • Schianto auto-scooter a Miglianico, gravissimo un giovane di 26 anni [FOTO]

  • Referti falsi via WhatsApp dopo gli esami: nei guai una ginecologa della Asl di Chieti

  • Muore a 15 anni dopo lo schianto con lo scooter: terribile lutto a San Giovanni Teatino

  • Ladri in gioielleria a Megalò, scatta l'allarme e perdono parte dei preziosi lungo i corridoi

  • Denunciati i responsabili dell'incendio al chiosco "La Villetta kebab" in piazza Garibaldi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ChietiToday è in caricamento