Mercoledì, 12 Maggio 2021
Elezioni comunali 2020

Di Stefano e la cultura: "Ecco il mio impegno per Chieti"

Dal riconoscimento di Teatro Lirico d’Abruzzo al Marrucino al finanziamento post sisma per la ristrutturazione della cupola di San Giustino

“Che cosa ho fatto sia da esponente politico che da privato cittadino per il capoluogo teatino? Sicuramente l’iniziativa di cui vado più orgoglioso è stata quella con cui, tramite la legge regionale n.40/2001,  è stato dato al teatro Marrucino il riconoscimento di Teatro Lirico d’Abruzzo Dotandolo di un finanziamento - per la lirica – di 1 milione di euro, e consentendogli così di entrare nel novero dei Teatri di Tradizione riconosciuto dal MiBact ”.

A parlare è il candidato sindaco della Lega Fabrizio Di Stefano nel corso di una conferenza stampa convocata per ricordare il suo impegno negli anni per Chieti. Oltre ai contributi personali per consentire, nel 2010, di proseguire le stagioni del Marrucino, Di Stefano ricorda l’attività da parlamentare nel riuscire a far destinare un finanziamento post sisma del 2009 per la ristrutturazione della cupola di San Giustino e per il tetto della Chiesa Santissima Trinità. 

“Accanto a queste opere – evidenzia ancora - ci sono diverse altre cose realizzate con il mio contributo: l’istituzione di borse di studio da destinare alle scuole di specializzazione di medicina attraverso i finanziamenti regionali dal 2001 che ad oggi non sono più esistenti; la legge regionale n.6/2005 che permise l’istituzione dello sportello Informagiovani del Comune di Chieti; il finanziamento per la ristrutturazione del Palazzo Massangioli e per l’utilizzo a scopo museale del complesso ex Enal, oggi Museo Universitario; il primo finanziamento per la ricostruzione della biblioteca De Meis; l’intervento per il mantenimento della sede principale di Chieti (assorbendo la sede di Pescara) dell’allora Direzione Provinciale del Lavoro, oggi Ispettorato Territoriale del Lavoro”.

Poi c’è l’attività fatta da privato cittadino:  la riapertura del la Casina dei Tigli che nell’inverno 2016 aveva chiuso in battenti, con un investimento di circa 500 mila euro.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Di Stefano e la cultura: "Ecco il mio impegno per Chieti"

ChietiToday è in caricamento