rotate-mobile
Domenica, 16 Giugno 2024
Politica Lanciano

Elezioni regionali, Di Bucchianico (FdI): “L'opposizione ha ostacolato la possibilità di eleggere un lancianese al consiglio regionale”

Il coordinatore cittadino Gabriele Di Bucchianico soddisfatto dei 4.595 voti riportati in città dal movimento politico di Giorgia Meloni: “Fratelli d'Italia è il primo partito a Lanciano, doppiato il Pd”

“La vittoria di Marco Marsilio non rappresenta solo un’affermazione elettorale in una competizione regionale. È la conferma che il progetto di Fratelli d’Italia e della coalizione di centrodestra ha convinto gli abruzzesi”. È il commento post-elezioni regionali di Gabriele Di Bucchianico, capogruppo e coordinatore cittadino di FdI Lanciano.

“Gli abruzzesi credono nel nostro progetto e premiano quanto fatto negli ultimi anni sui territori – continua Di Bucchianico - Anche a Lanciano Fratelli d’Italia si conferma primo partito con ben 4.595 voti, doppiando addirittura il Partito Democratico che si ferma a soli 2.157, e questo non può che rappresentare per noi un motivo di grande soddisfazione e orgoglio. Queste elezioni dimostrano, inoltre, che in città vi è una opposizione frantumata, completamente divisa in mille rivoli, presentandosi addirittura ai nastri di partenza con ben 6 candidati e raccogliendo tutti insieme una manciata di preferenze ma avendo bene in mente un solo obiettivo: ostacolare la possibilità di eleggere un lancianese al consiglio regionale”.

Con 2.993 preferenze in tutta la circoscrizione, e 1.634 solo a Lanciano, non ce l'ha fatta, infatti, l'assessore Paolo Bomba. All'Emiciclo va, invece, l'assessore regionale uscente di Castel Frentano, Nicola Campitelli, che è risultato il più votato a Lanciano con 1.945 preferenze (totale 8.463).

“Preoccupa, nonostante la vittoria, il dato sull’astensionismo – riflette ancora il coordinatore cittadino del partito di Giorgia Meloni - siamo consapevoli della valenza del nostro programma ma non possiamo non prendere in considerazione il fatto che circa la metà degli aventi diritto abbia deciso di disertare le urne. Negli ultimi anni Fratelli d’Italia è cresciuto nei consensi e nel numero di iscritti e militanti. Questo grazie a una politica concreta messa in campo in questi anni che parla alla testa e al cuore dei cittadini rispondendo ai loro bisogni. Tutto ciò però rappresenta solo l’inizio. La strada è ancora lunga ma sono certo che torneremo a far innamorare gli elettori della politica. Siamo una comunità ed è proprio grazie allo spirito di gruppo che siamo diventati il primo partito anche in città”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni regionali, Di Bucchianico (FdI): “L'opposizione ha ostacolato la possibilità di eleggere un lancianese al consiglio regionale”

ChietiToday è in caricamento