Bolli auto: rinviato ad agosto il pagamento 2017

Lo rende noto l'assessore regionale Liris dopo le continue richieste di rateizzazione da parte degli utenti pervenute

Slitta ad agost il termine per pagare il bollo auto del 2017. Lo rende noto l’assessore regionale al bilancio Guido Quintino Liris.

I cittadini che abbiano ricevuto l’avviso di pagamento per l’anno di imposta 2017 relativamente alla tassa automobilistica regionale potranno pagare il medesimo importo richiesto, senza l’aggiunta di ulteriori sanzioni e interessi, sino al 31 agosto 2021.

Viste le continue richieste di rateizzazione da parte degli utenti pervenute la giunta regionale, su proposta dell’assessore al bilancio, ha disposto l’allungamento dei termini di pagamento, dopo una verifica della fattibilità tecnica amministrativa.

"Abbiamo individuato questa soluzione - spiega l’assessore Liris – tenuto conto delle negative ripercussioni economiche della pandemia, degli effetti sui lavoratori e sugli imprenditori non solo dal punto di vista sanitario, ma anche economico e sociale. È bene chiarire che il pagamento entro il 31 agosto deve avvenire per l’importo complessivo quale risulta dalle notifiche di pagamento ricevute ma senza l’applicazione di ulteriori sanzioni o interessi”.

Il pagamento della tassa automobilistica ordinaria sarà, invece, dovuto, nelle consuete tempistiche di legge legate al mese di immatricolazione (del veicolo nuovo) o a quello di scadenza del precedente bollo (per i veicoli in circolazione).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • È scomparso a 30 anni l'imprenditore della movida Ivan Vaccaro

  • Le sue canzoni e la musica di Baglioni per l'ultimo saluto a Ivan Vaccaro - FOTO e VIDEO

  • Tutto l'Abruzzo in lutto per la morte di Ivan Vaccaro: il ricordo dell'amico del cuore e dei suoi cari

  • Saturimetro: perché acquistarne uno e i migliori in commercio

  • Vincita fortunata alla tabaccheria Filippone: incassa 10mila euro con un gratta e vinci da 5

  • Vaccini anti Covid, al via le prenotazioni per i cittadini tra i 60 e i 69 anni

Torna su
ChietiToday è in caricamento