rotate-mobile
Mercoledì, 17 Agosto 2022
life

Discariche abusive nelle strade periferiche e non corretta separazione dei rifiuti: aumentano i controlli

Tra i materiali abbandonati rifiuti comuni e oli esausti, a Chieti arrivano i rinforzi

Potenziamento dei controlli con le guardie ambientali di Formula Ambiente, in vista di un nuovo bando a settembre per arruolarne altre: così a Chieti continua la lotta alle discariche abusive e alla non corretta separazione dei rifiuti domestici nella raccolta differenziata.
 
“Al fine di mitigare tali atteggiamenti le guardie ecologiche di Formula Ambiente continueranno a controllare con ancor maggiore attenzione il territorio, sanzionando gli errati conferimenti” avvertono il sindaco Diego Ferrara e l’assessore all’Ambiente e Transizione ecologica  Chiara Zappalorto.

A settembre è previsto un pubblico reclutamento che il Comune intende avviare proprio per tutelare il decoro cittadino e potenziare il rispetto delle normative vigenti. 

“Un ruolo di supporto essenziale – ribadiscono - perché in questi giorni continuano ad affiorare luoghi di abbandono e deposito di piccole discariche, soprattutto nelle strade di campagna e periferiche del territorio comunale. Fra i materiali abbandonati si trova di tutto, dai rifiuti comuni a oli esausti e inerti, rifiuti che possono essere regolarmente conferiti tramite i canali regolari gestiti da Formula Ambiente Spa: sia nelle isole ecologiche, sia al centro di raccolta, sia con ritiro a domicilio degli ingombranti. Invece la pratica degli abbandoni continua a imperare, trasformando alcuni luoghi della città in un discariche e proprio in un momento in cui Chieti è più frequentata e dovrebbe essere pulita e accogliente”.

Non solo abbandoni, ma anche la separazione dei rifiuti, soprattutto nei grandi condomini e per alcune attività, ha riscontrato problemi, per via di materiali conferiti senza alcuna separazione, soprattutto per quanto riguarda la plastica e i metalli. “Questo – dicono ancora Ferrara e Zappalorto - rischia di avere un effetto penalizzante sugli attuali livelli della raccolta differenziata, abbassando la percentuale della stessa e facendone lievitare i costi”.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Discariche abusive nelle strade periferiche e non corretta separazione dei rifiuti: aumentano i controlli

ChietiToday è in caricamento